Amaranto: proprietà nutrizionali

L’amaranto è ricco di amidi e proteine facilmente assimilabili, è simile a un cereale senza contenere glutine, quindi perfetto per l'alimentazione dei celiaci... ma non solo! L’amaranto non fa parte delle Graminacee, bensì delle Amarantacee, per cui, come il grano saraceno e la quinoa, non può essere considerato un vero e proprio cereale. 


Amaranto: proprietà e valori nutrizionali
Amaranto

Originario del Centro America, l'amaranto era un alimento fondamentale per gli Aztechi e gli Incas: da tempo dimenticato, è stato "riscoperto" in USA negli anni '60, ma è coltivato anche in India e in altre zone del mondo.

 

La coltivazione è piuttosto complessa e di conseguenza il costo è più elevato dei comuni cereali.

 

Proprietà e valori nutrizionali dell’amaranto.

L'amaranto è ricco di amidi e soprattutto di proteine facilmente assimilabili, in quantità parecchio superiore rispetto agli altri cereali e con la presenza di lisina (amminoacido essenziale carente nella maggior parte degli altri cereali), cosa che lo rende utile in caso di alimentazione vegetariana.

 

L'amaranto contiene inoltre calcio, fosforo, magnesio e ferro, ed è una buona fonte di fibre (15%).

 

L'assenza di glutine lo rende adatto all'alimentazione di chi soffre di morbo celiaco, e ai bambini nel periodo dello svezzamento.

 

L'amaranto è un buon antiossidante e previene i disturbi cardiovascolari ipertensione.

 

Essendo inoltre povero di grassi, e in particolare privo di grassi saturi, l'amaranto può dare una mano anche a chi deve fare attenzione alla linea ma non vuole rinunciare ai carboidrati.

 

Inoltre, l'amaranto ha un indice glicemico più basso del frumento (anche di quello integrale), grazie all'alto contenuto in fibre e proteine, quindi, evita possibili picchi di insulina dopo l'assunzione e può essere consumato anche diabetici.

 

Proprio per la presenza delle fibre, aiuta a regolarizzare il transito intestinale e a combattere la stitichezza.

Acquisto e conservazione dell'amaranto

Sponsorizzato

Non essendo molto diffuso, difficilmente l'amaranto viene venduto nei supermercati, ma lo si può trovare nei negozi di alimentazione biologica, o in quelli specializzati in sementi.


Si trova in prati confezioni sottovuoto. Una volta aperta la confezione, va conservato in un luogo fresco e asciutto, richiudendola con cura e rispettando la data di scadenza. 


L’amaranto ha un sapore gradevole, dolce, che ricorda un po' quello della nocciola.


È ottimo cucinato come zuppa  con le verdure, ma anche tostato in una padella antiaderente e consumato come snack, insieme allo yogurt, o come ingrediente da aggiungere all'impasto dei biscotti.  


Bisogna farlo bollire per mezz'ora in un quantitativo di acqua pari a 3 volte quello dei chicchi, oppure cuocerlo per 20 minuti nella pentola a pressione.

Ricetta: lombata di agnello con amaranto

Sponsorizzato

Ingredienti:

400 g di lombata di agnello

4 peperoni piccoli

150 g di formaggio di capra

500 g di piselli freschi

200 g di amaranto i Sale

Pepe

Olio extravergine di oliva

Buccia di limone biologico

Per la marinatura:

120 ml di salsa di soia

100 g di peperoncino fresco sminuzzato

2 spicchi d'aglio

60 g di zenzero grattugiato

6 g di curry

2 cipollotti.


Preparazione.

Unite insieme la salsa di soia, il peperoncino sminuzzato, l'aglio, lo zenzero, ii curry e i cipollotti a fettine, mescolate e bagnate con la salsa ottenuta l'agnello; lasciate marinare per una notte in frigorifero.


Scolate l'agnello e cuocetelo al vapore, salandolo e pepandolo.


Scottate i piselli in acqua bollente salata, frullateli e salate e pepate la crema ottenuta.


Passate al setaccio il formaggio e farciteci uno dei peperoni.


Frullate gli altri peperoni con un po' d'olio e filtrate per ottenere una salsina omogenea.


Fate cuocere per mezz'ora l'amaranto in acqua bollente salata, scolatelo e conditelo con la scorza di limone a pozzetti e un filo d'olio. Formate delle quenelle.


Adagiate nel piatto da portata, sopra alla crema di piselli, le quenelle di amaranto, le lombate di agnello e il peperone farcito di formaggio.


Guarnite con la crema di peperoni, e, se volete imitare la presentazione in foto, con qualche fogliolina di erbette fresche e qualche fiore commestibile.

 

Esistono più di 50 varietà di amaranto e la pianta viene coltivata anche a scopo ornamentale.

 

Leggi anche Amaranto con verdure e polpo


Sponsorizzato


Scrivi commento

Commenti: 0