Dieta per curare il raffreddore

Se continuate a prendervi un raffreddore dietro l'altro, provate la dieta che da tanta energia. Dal mal di gola alla pertosse, dal raffreddore all'asma: un aiuto efficace lo danno i prodotti naturali e tanta, tanta acqua.


Dieta per curare il raffreddore: menù e alimenti consigliati
Dieta per curare il raffreddore

I problemi respiratori si dividono in due grandi categorie: acuti e cronici.

 

Tra quelli acuti, ci sono i disturbi al petto, alla gola, al naso, all'orecchio e infezioni come tonsillite, pertosse, bronchite, sinusite, mal di gola, mal d'orecchie, influenza e raffreddore.

 

Le malattie croniche non infettive vanno dall'asma, all'allergia ai pollini, ai catarri, all'abbassamento di voce, all'enfisema.

 

Ognuno di noi ospita nel suo sistema respiratorio batteri che di solito se ne stanno tranquilli, ma aspettano solo che le difese immunitarie si abbassino per attaccare.

 

Molti problemi respiratori hanno origine dallo stile di vita: poco movimento, poca aria buona, un modo sbagliato di respirare, il fumo, l'inquinamento, spray, vernici o insetticidi che irritano i polmoni.

 

Tutto questo può creare l'ambiente ideale per malattie respiratorie acute, che rischiano di trasformarsi in problemi cronici.

 

I cibi che aiutano a combattere il raffreddore.

Frutta: ciliegie, datteri, fichi, limoni, mandorle, mele, mirtilli, ribes, e il miele!

 

Verdura: aglio, asparagi, carote, cavolo, cipolle, crescione, finocchio, lattuga, porro, ravanelli, rape, sedano.

 

Erbe e spezie: anice, cannella, cerfoglio, liquirizia, maggiorana, menta, origano, prezzemolo, rafano, rosmarino, salvia, santoreggia, timo.

 

Cereali: orzo.

 

Cibi da evitare.

Latticini: incoraggiano la produzione di muco, che peggiora la congestione delle orecchie, del naso, della gola e dei polmoni.

 

Cibi dolci, grassi e indigesti: focacce, cioccolato, biscotti, merendine coloranti, conservanti, additivi: particolarmente pericolosi per chi soffre di asma e allergia ai pollini.

 

Come e cosa mangiare quando si ha il raffreddore.

Per quanto vi è possibile, preferite prodotti naturali, non troppo elaborati. Poco latte, e scremato, yogurt magro, niente formaggi.

 

Bevete almeno un litro e mezzo d'acqua al giorno, per incoraggiare la funzionalità dei reni e dell'intestino e quindi l'eliminazione del muco.

 

Se durante la giornata avete appetito, mangiate frutta secca (uvetta, fichi, datteri, albicocche), noci o frutta fresca, ma niente banane. Oppure sedano, carote, peperoni rossi o verdi, finocchi.

Dieta per curare il raffreddore: esempi di menu.

Esempio di menù N°1.

Colazione: purea di mele e pere, una fetta di pane tostato con MIELE.

Pranzo: omelette di pomodoro ed erbe aromatiche, insalata di arance e cipolle, frutta fresca

Cena: zuppa d'aglio alla spagnola, ribes.

 

Esempio N°2.

Colazione: mezzo pompelmo, 2 uova, toast integrale e miele.

Pranzo: insalata di tonno e fagioli.

Cena: insalata di finocchi, cavolo bianco, ravanelli, risotto di verdura, pere.

 

48 ORE PER CURARE IL RAFFREDDORE!

 

PRIMO GIORNO: mangiate solo uva, ananas, agrumi. Prima di coricarvi bevete un bicchiere con limonata calda, miele e zenzero, oppure un infuso di timo con miei un goccio di whisky.

Prendete vitamina C con zinco. Copritevi bene e non prendete medicine.

 

SECONDO GIORNO: appena svegli limonata calda con miele. A colazione frutta fresca, niente carboidrati. Bevete molto, specie succo d'ananas. A pranzo: insalata mista con aglio e cipolla. La sera: verdure poco cotte, una patata al forno, una tazza di brodo Hauser.

Ricetta del Brodo Hauser:

Il celebre dietologo americano Gayelord Hauser elaborò questa minestra, purificante e alcalina, secondo antiche ricette tradizionali europee.

Ingredienti:

125 g di carote grattugiate

125 g di sedano tritato (comprese le foglie)       

50 g di spinaci crudi        

125 ml di succo di pomodoro

1 cucchiaio di miele       

1 cucchiaio di prezzemolo.

Preparazione della minestra Hauser.

Mettete tutte le verdure nell'acqua, coprite, portate a bollore e lasciate sobbollire per trenta minuti. Aggiungete il succo di pomodoro e il miele e cuocete per altri 5 minuti. Riducete a purea e servite con un pizzico di prezzemolo tritato.

 

TERZO GIORNO: pompelmo e arancia, yogurt naturale con miele e noce moscata, tisane. Poi tornate all'alimentazione normale.

 

La convinzione che per curare un raffreddore si debba seguire una dieta ricca di cibi grassi e caldi è decisamente da sfatare: mangiate leggero e vedrete subito i risultati!

 

Articoli correlati:

 

Curare la bronchite con rimedi naturali

 

Raffreddore e naso chiuso: rimedi naturali

 

Tosse secca e grassa: i rimedi naturali

 

Allergia ai pollini: sintomi e terapia

 

Mal di testa: rimedi naturali,omeopatici,fiori di Bach

 

 



Commenti: 0