Dieta degli spinaci

Perdere 3 chili in 15 giorni con la dieta degli spinaci, facendo il pieno di vitamine e minerali. Ricchi di Sali minerali e vitamine preziose per l’organismo, gli spinaci in una dieta dimagrante possono fare davvero miracoli.

 


Dieta degli spinaci
Spinaci

Secondo la credenza popolare, gli spinaci costituiscono una buona fonte di ferro e le sue foglie, di color verde scuro, contengono molti altri nutrimenti validi, come potassio, folati, vitamina C, carotene e antiossidanti, che lo rendono uno dei vegetali più efficaci nella prevenzione del cancro.

 

Originaria della Persia, questa verdura venne portata in Europa dai crociati d'Oriente. Nel nostro paese viene largamente coltivata ed è molto apprezzata per il buon sapore delle foglie. Gli spinaci sono diventati di moda come uno dei migliori rimedi contro l'anemia grazie al celebre personaggio di Braccio di Ferro.

 

Virtù dietetiche degli spinaci.

Gli spinaci contengono quasi il 90 per cento di acqua, il che implica un basso valore energetico e un vantaggio in termini di digeribilità e di transito intestinale.

Il rimanente 10 per cento è ben ripartito, praticamente in parti uguali, tra carboidrati, che vengono assimilati molto lentamente apportando energia per ore, proteine, (è una delle verdure con maggior contenuto proteico) e fibre, necessarie per combattere la stitichezza.

 

La quantità di grassi contenuta negli spinaci è minima. Devono la loro fama di ricostituente all'alto contenuto di sali minerali, soprattutto potassio, tanto che, attualmente, i medici considerano gli spinaci un elemento di grande importanza per tenere sotto controllo la pressione arteriosa.

 

Negli spinaci vi sono alte concentrazioni di carotenoidi (potenti antiossidanti), compreso il betacarotene, forma primaria di vitamina A, che riducono il rischio di degenerazione maculare associata all'età, causa diffusa di cecità tra gli anziani.

 

Altro pigmento carotenoide è la luteina, potente antiossidante, inoltre costituiscono un’ottima fonte di folato, consigliato nelle donne in stato interessante per prevenire la spina bifida del nascituro.

 

Aiutano in caso di stitichezza, anemia, sindrome premestruale e affaticamento, apportano energia e vitamine e, come se non bastasse, sono pressoché privi di grassi e scarsamente calorici.

 

La protezione degli antiossidanti.

I radicali liberi vengono prodotti durante i processi chimici dell’organismo e fanno parte del suo meccanismo naturale di difesa. Uno squilibrio dei radicali liberi stabilisce le condizioni idonee per  l’insorgere di alcune forme tumorali,  anche se gli esperti sono dell'opinione che con un'alimentazione adeguata si possano evitare molte forme di questo male.

 

Quando si verifica un aumento dei radicali liberi nell'organismo, questi danneggiano le cellule sane che possono trasformarsi in cellule cancerose. Alcune vitamine e minerali noti come antiossidanti e inibitori dei radicali liberi, contrastano tale effetto. La vitamina A e la vitamina C hanno specifiche proprietà anti-tumorali.

 

Alcuni studi recenti hanno messo in luce il rapporto tra diete che prevedono frutta e verdure,  come gli spinaci, con una riduzione dell'incidenza di tumore al polmone, alla vescica, al seno, all'esofago e alla laringe, al collo dell'utero e all'utero.

 

È anche noto che una deficienza di folato aumenta il rischio di cancro al collo dell'utero. Gli alimenti particolarmente ricchi di fibre aiutano a prevenire il cancro al colon dal momento queste consentono di espellere elementi cancerogeni.

 

Perdite nutrizionali in base al metodo di cottura.

In olio o al forno 50 per cento vitamina C, 10 per cento vitamina A, 40 per cento acido folico.

In acqua bollente 5 per cento dei minerali, 50 per cento di vitamina C, 10 per cento di vitamina A, 40 per cento di acido folico.

 

Valore nutrizionale per ogni 100 gr di spinaci.

Calorie 32

Proteine 3 gr

Carboidrati 3,6 gr

Fibra 6 gr

Grassi totali 0,6 gr

Dieta degli spinaci menu tra 1300 e 1500 calorie per 15 giorni

Sponsorizzato

La dieta degli spinaci prevede un menu giornaliero molto vario e saporito. È possibile scegliere tra varie pietanze ma sia a pranzo che a cena occorre mangiare sempre spinaci come primo piatto.

 

COLAZIONE.

Scegliere tra:

Caffè o té con latte scremato, tre cucchiai di cerali e un frutto.

Caffè o té con latte scremato, 3 fette biscottate integrali e un succo di frutta  (arancia, mela, pompelmo o kiwi).

Caffè o té con latte scremato, una fetta di pane integrale tostato con formaggio e un succo d'arancia.

Caffè o té con latte scremato e una tazza di macedonia di frutta fresca.

 

SPUNTINI.

È possibile fare uno spuntino a metà mattinata e uno a metà pomeriggio, come merenda.

Un frutto o un succo di frutta.

Caffè o té con latte scremato.

Uno yogurt magro.

Una fetta di pane integrale tostato con una fetta di prosciutto cotto o di formaggio fresco.

 

PRANZO.

Scegliere tra le seguenti proposte un primo piatto, un secondo e un dessert.

 

Primi piatti.

Un piatto di spaghetti al pomodoro, o al pesto (prezzemolo, basilico, aglio, alcune gocce di olio, sale e pepe).

Insalata di spinaci con 50 gr di formaggio fresco, condita con un cucchiaio di olio di oliva, aceto e sale.

Spinaci cotti e ripassati al forno con aglio, cipolla e un po' di olio.

Insalata mista con lattuga, scarola, spinaci, carote grattugiate e pomodori.

Zuppa di verdure (con spinaci).

Insalata di pasta con spinaci, carote, peperoni rossi, mais e tonno.

Insalata di spinaci, pomodori e mozzarella.

Torta di spinaci.

 

Secondi piatti.

200 gr di carne magra, pesce o selvaggina (senza pelle) alla piastra, con 100 gr di riso oppure una piccola patata bollita.

Un uovo strapazzato con gamberi.

150 gr di ceci o lenticchie con verdure.

 

Dessert.

Uno yogurt magro.

Un frutto.

Un'infusione di camomilla o tiglio.

Una piccola tazza di macedonia di frutta.

Un succo di frutta.

Un bicchiere di latte scremato con 3 fette biscottate integrali.

 

CENA.

Primo piatto unico, un secondo a scelta tra quelli elencati di seguito e un dessert tra quelli indicati per il pranzo.

 

Primo piatto.

Insalata di spinaci (50 gr) condita con sale, aceto e olio di oliva.

 

Secondi piatti.

Un uovo sodo o a frittata, con 50 gr di pane integrale e 100 gr di prosciutto cotto.

100 gr di melanzane alla piastra con limone e un cucchiaino di olio di oliva.

100 gr di carne magra, pesce o selvaggina (senza pelle) alla piastra con un'insalata di pomodori.

200 gr di verdure cotte (fagiolini, cavolfiori o bietole).

150 gr di funghi tagliati alla piastra con aglio e un cucchiaino di olio di oliva.

Due fette di pane integrale con 50 gr di formaggio fresco e 100 gr di prosciutto cotto.

Crema di porri accompagnata con del formaggio magro.

 

Gli spinaci sono proibiti alle persone affette da artrite, gotta, e calcoli renali.

Sponsorizzato


Scrivi commento

Commenti: 0