Dieta One One One

La dieta One, One, One
La dieta One, One, One

1 porzione di carboidrati, 1 di proteine, 1 di grassi per ogni pasto. Il programma, made in USA, è facile e veloce e fa perdere 5 kg in un mese.

 

Una dieta efficace per ritrovare in fretta una linea disegnata,  e il vostro peso forma ideale.

 

È la One, One, One diet.

 

Made in USA, pensata da Rania Batayneh, famosa nutrizionista, è studiata non soltanto per ridurre drasticamente il girovita (e far rientrare nei giusti parametri pressione sanguigna e colesterolo) ma anche per stimolare il metabolismo e innalzare i livelli di energia.

 

 

Si può seguire solo per un mese, per perdere 4-5 chili oppure farla diventare un vero e proprio stile di vita per rimanere in forma senza sacrifici.

 

I giusti abbinamenti e le dosi controllate (senza troppe rigidità) aiutano a stimolare il metabolismo e a sentire meno la fame.

 

I principi della dieta One, One, One possono far pensare alla Dieta Zona.

In realtà è più semplice e pratica, anche se molto simile come idea.

 

 

In pratica a ogni pasto occorre abbinare una porzione di carboidrati, una porzione di proteine e una porzione di grassi. Ma senza impazzire con il conteggio dei "blocchi" (o con le rigide grammature) della Zona.

 

Come funziona la dieta One, One, One

La dieta One, One, One insegna a mangiare con maggiore consapevolezza senza pesare gli alimenti o di impazzire con il calcolo delle calorie. L'organizzazione del menù ( 1 porzione di carboidrati, 1 di proteine, 1 di grassi) è facile.

 

 

Al tempo stesso la dieta One, One, One insegna a mangiare in modo equilibrato, senza eccessi e a eliminare il superfluo.  Riducendo le porzioni e al tempo stesso abbinando sempre i tre macronutrienti i livelli di zuccheri nel sangue vengono mantenuti costanti e quindi non si incappa nei picchi di insulina principali responsabili del grasso addominale.

 

 

Recenti studi hanno anche evidenziato che consumare all'interno del medesimo pasto carboidrati, proteine e grassi allontana il rischio di ipercolesterolemia, diabete e altri disturbi cardiovascolari.

 

 

Mangiare cinque volte al giorno (tre pasti principali e due spuntini), limitando l'apporto di carboidrati, pur senza eliminarli, aiuta a mantenere il metabolismo sempre attivo. Nello stesso tempo ci sente sempre sazi.

 

VALUTARE LE QUANTITA’

La dieta One, One, One utilizza le porzioni come unità di misura.

 

 

Ma a quanto corrisponde questa porzione?

In mancanza di una grammatura precisa, ognuno di noi ha un concetto molto personale di media quantità e basta un piatto più grande (o più piccolo) per cadere in errore.

Dunque per questo la Dieta One, One, One chiarisce quali sono le porzioni corrette per non eccedere.

 

ALIMENTO---Quantità corrispondenti a 1 porzione

 

CEREALI  1 fetta di pane, 3 cucchiai di cereali meglio se integrali (30 g), 2 biscotti frollini, 1 frutto di medie dimensioni.

 

FRUTTA  3 cucchiai (30 g) di frutta secca o disidratata, 1/2 bicchiere di succo di frutta.

 

LATTE E LATTICINI  1 tazza di latte o yogurt magro (100 ml) 40 g di formaggio.

 

CARNE,  POLLAME E PESCE 120 g di carne o pollame, 150 g di pesce, 70 g di salumi magri (bresaola, prosciutto crudo o cotto), 1 uovo.

 

LEGUMI  1/2 bicchiere di legumi crudi (50 g).

 

CONDIMENTI  1 cucchiaino di burro/olio/margarina, 1 cucchiaio di maionese, ketchup o salsa tartara.

 

DOLCI E ZUCCHERI  1 cucchiaino di zucchero, 1 cucchiaino di marmellata, 1/2 tazza di sorbetto (100 g).

 

VERDURA  quantità libera.

Dieta One One One: menù settimanale

La dieta ispirata ai principi della dieta One, One, One propone cibi graditi al gusto italiano, mantenendo però il principio di associare sempre carboidrati, proteine e grassi nello stesso pasto.


Non si base su un calcolo preciso delle calorie ma sul controllo delle quantità e sugli abbinamenti.


Consente di perdere fino a 4/5 chili al mese.


LUNEDÌ

Colazione: una tazza di latte parzialmente scremato con una porzione di cereali integrali; una spremuta di agrumi.

Spuntino: una porzione di yogurt e una porzione di biscotti frollini.

Pranzo: una porzione di tonno al naturale con maionese e 2 fette di pane; broccoli al vapore Merenda: un frutto di stagione, mezza porzione di parmigiano reggiano.

Cena: una porzione di braciola di maiale; una porzione di patate al forno; insalata.


MARTEDÌ

Colazione: un toast al formaggio; un centrifugato di frutta fresca.

Spuntino: una porzione di yogurt magro.

Pranzo: insalata di pollo (una porzione) e cicorino con maionese; sorbetto al limone.

Merenda:  una  fetta di  pancarrè con un cucchiaino di crema di nocciola; un frutto di stagione.

Cena: una porzione di pasta al ragù (50 g di pasta con 120 g di carne di vitello magro macinata); verdure miste alla griglia.


MERCOLEDÌ

Colazione: 2 uovo strapazzate; una coppetta di macedonia di frutta fresca.

Spuntino: un toast al prosciutto cotto magro.

Pranzo: un hamburger (120 g) con un panino ai semi di sesamo e ketchup; insalata mista.

Merenda: un frutto di stagione; mezza porzione di parmigiano reggiano.

Cena: una porzione di salmone alla griglia; bietole al vapore.


GIOVEDÌ

Colazione: una porzione di yogurt greco; una porzione di frutta secca (nocciole e noci); un frutto di stagione a tacchetti.

Spuntino: un toast al formaggio.

Pranzo: una porzione di arrosto di manzo accompagnato da una porzione di patate al cartoccio; cicoria bollita.

Merenda: un frutto di stagione, mezza porzione di parmigiano reggiano.

Cena: passato di verdure e legumi preparato con verdura mista e 50 g di legumi; insalata di pomodori; una fetta di pane integrale.


VENERDÌ

Colazione: una tazza di latte parzialmente scremato con una porzione di fiocchi di avena; 2 fette di ananas al naturale.

Spuntino: una porzione di latte parzialmente scremato con un piccolo muffin o una porzione di biscotti frollini.

Pranzo: una porzione di branzino al forno con maionese e 2 fette di pane; broccoli al vapore Merenda: un frutto di stagione; mezza porzione di parmigiano reggiano.

Cena: una porzione di petto di pollo alla griglia; una porzione di patate fritte.


SABATO

Colazione: 2 uovo strapazzate; una coppetta di frutti di bosco.

Spuntino: un piccolo toast al formaggio.

Pranzo: insalata mista con una porzione di mozzarella; una fetta di pane integrale.

Merenda: un frutto dì stagione; mezza porzione di parmigiano reggiano

Cena: una porzione di pesce spada alla griglia con maionese; spinaci al vapore.


DOMENICA

Colazione:  una  porzione di yogurt greco; una porzione di frutta secca (nocciole e noci); un frutto di stagione a tacchetti.

Spuntino: una porzione di latte e un piccolo plumcake.

Pranzo: una porzione di pollo al forno; una porzione di patate al forno; bietole bollite Merenda: un frutto di stagione; mezza porzione di parmigiano reggiano.

Cena: passato di verdure e legumi (50 g) con una porzione di crostini e una spolverata di parmigiano grattugiato; insalata di pomodori.

Dieta di mantenimento

Dopo la dieta One, One, One, si può seguire per 15 giorni un programma di mantenimento: basta aumentare di circa 1/4 le porzioni ad ogni singolo pasto e per ogni singolo macronutriente. 

1/4 di carboidrati, + 1/4 di proteine, + 1/4 di grassi.

 

Dopo si può continuare a seguire la regola degli abbinamenti senza esagerare con le quantità.

 

BEVANDE E CONDIMENTI

Si può bere acqua a volontà come anche té verde e tisane non zuccherate.

Concesso un caffè non zuccherato al giorno.

 

Per condire e cucinare si possono usare 4 cucchiaini di olio extravergine di oliva al giorno, più le salse quando indicate.

 

Per saperne di più si può leggere The One, One, One Diet di Rania Bota/neh, Rodalebooks (al momento disponibile solo in inglese)...ecco il link


Commenti: 2
  • #2

    dietatregiorni (giovedì, 12 marzo 2015 16:09)

    Le informazioni del post sono le uniche in nostro possesso, per il resto dovresti acquistare il libro, Ciao Alessia. Grazie.

  • #1

    Alessia Caramia (giovedì, 19 febbraio 2015 16:20)

    potrei ricevere uno schema di categorie per poter variare i pasti nelle settimane, per favore?