Dieta estiva

Un "dream team" di cibi che, abbinati nel modo giusto, stimolano il metabolismo, riattivano la vitalità e i processi di autoriparazione dell'organismo,  disintossicano e fanno perdere peso subito. Sono le basi della nuova dieta del Supermetabolismo, versione  estiva. 


Dieta per l'estate: menù settimanale
Dieta estiva

Un programma d'attacco di una settimana che si può ripetere fino a un mese per dimagrire in tutto 6 chili, eliminando gli ostacoli che impediscono di bruciare al meglio e fanno sentire gonfie, affaticate, fuori forma.

 

La dieta proposta dalla famosa nutrizionista americana Haylie Pomroy nel suo nuovo libro “Attiva il tuo supermetabolismo”, qui rivista e adattata al gusto italiano, introduce nei menù quotidiani preziosi supercibi.

 

Da sfruttare al meglio per essere pronte alla prova bikini, con un plus di energia.

 

Spesso la difficoltà a perdere peso, soprattutto nelle donne si associa alla sensazione di stanchezza, di mancanza di energia. La dieta estiva del Supermetabolismo è ideale proprio in questi casi.

 

Agisce infatti sui livelli energetici che a volte sembrano "spenti" aumentandoli con mini-menù specifici nei diversi momenti della giornata, dalla colazione (da non saltare mai per non avere "cali" nella mattina) alla cena. Obiettivo? Un corpo più vitale, tonico, magro, meno appesantito.

 

Come funziona la dieta estiva del Supermetabolismo.

Quando i meccanismi metabolici sono al meglio la conversione del cibo in energia non si inceppa. Si bruciano i grassi e gli zuccheri che forma di cuscinetti.

 

La dieta estiva del Supermetabolismo per aiutare questo processo naturale prevede una precisa suddivisione e composizione dei pasti. Si mangia cinque volte al giorno, anche questo riattiva il metabolismo e la termogenesi naturale.

 

Con tre pasti principali e due spuntini, inoltre, non si avverte mai fame e si mantengono i livelli glicemici costanti. La dieta ha anche una buona componente proteica che consente di non deprivare la massa muscolare, a sua volta attivatore metabolico dell'organismo.

 

Bisogna anche bere molta acqua, per favorire l'eliminazione delle scorie e delle tossine che creano i gonfiori e il senso di pesantezza.

 

Le due fasi successive della dieta estiva.

La dieta estiva prevede nei 4 primi giorni l'introduzione di zuccheri attraverso la frutta e grassi sani per migliorare il metabolismo dei lipidi. Le verdure stimolano la produzione degli enzimi, favorendo la digestione.

 

Vietati invece i cereali. Negli altri 3 giorni della settimana, invece, tornano i carboidrati complessi, sia a pranzo che a cena.

 

La prima fase è quella d'urto in cui si perdono più liquidi e depositi di grasso. La seconda, poi, stabilizza e migliora i risultati ottenuti. 

Dieta estiva: menù settimanale

Sponsorizzato

La dieta estiva consente di perdere un chilo e mezzo a settimana, aumentando i livelli di energia e stimolando il metabolismo.

 

I menù prevedono una buona quota proteica per mantenere alto il tono muscolare.

 

Lo schema può essere ripetuto per un mese per perdere in tutto 6 chili.

 

BEVANDE E CONDIMENTI:

Per condire si possono usare 2 cucchiai di olio extravergine di oliva al giorno. Si consiglia di bere 1,5 litri di acqua al giorno con il succo di un limone spremuto.

 

GIORNO 1

Colazione: yogurt magro (125 ml) con 30 g di semi misti (chia, lino, sesamo).

Spuntino: lamponi (300 g); 2 noci.

Pranzo: 200 g di pollo al vapore; asparagi bolliti; melone.

Spuntino: un bicchiere di centrifugato di pompelmo e un pizzico di zenzero in polvere; 4 anacardi.

Cena: 250 g di merluzzo al vapore; spinaci al vapore; lamponi.

 

GIORNO 2

Colazione: yogurt magro (125 ml) con 30 g di semi misti (chia, lino, sesamo).

Spuntino: un bicchiere di centrifugato di melone e limone e peperoncino; 4 nocciole.

Pranzo:  2 uova sode; cavolfiore bollito con aceto; lamponi.

Spuntino: melone; 2 noci.

Cena: 200 g di tacchino al vapore; insalata di cetrioli; un pompelmo.

 

GIORNO 3

Colazione: yogurt magro (125 ml) con 30 g di semi misti (chia, lino, sesamo).

Spuntino: lamponi; 2 noci.

Pranzo:  250 g di salmone al cartoccio; sedano in pinzimonio; melone.

Spuntino: un bicchiere di centrifugato di pompelmo e un pizzico di zenzero; 4 anacardi.

Cena: 200 g di vitello alla griglia; spinaci al vapore; un pompelmo.

 

GIORNO 4

Colazione: yogurt magro (125 ml) con 30 g di semi misti (chia, lino, sesamo).

Spuntino:  un bicchiere di centrifugato di pompelmo, limone e zenzero; 2 noci.

Pranzo:  120 g di bresaola; cavoletti di Bruxelles al vapore; un pompelmo.

Spuntino:  un bicchiere di centrifugato di melone con succo di limone; 4 anacardi.

Cena:  250 g di merluzzo o platessa al vapore con  limone,  prezzemolo; asparagi bolliti; lamponi.

 

GIORNO 5

Colazione: porridge preparato con 30 g di fiocchi d'avena (cotti in acqua) e lamponi.

Spuntino: 2 gallette di riso; centrifugato di sedano, zenzero e limone.

Pranzo:  250 g di merluzzo al cartoccio; spinaci al vapore (200 g); lamponi.

Spuntino: 2 gallette di riso; centrifugato di sedano, un pizzico di peperoncino e limone.

Cena: 200 g di pollo alla piastra; insalata.

 

GIORNO 6

Colazione: porridge preparato con 30 g di fiocchi d'avena (cotti in acqua) e lamponi.

Spuntino: 50 g di quinoa bollita in insalata; centrifugato di sedano, zenzero e limone.

Pranzo: 250 g di petto di tacchino alla griglia; spinaci al vapore; melone.

Spuntino: 2 gallette di riso; centrifugato di sedano con peperoncino e limone.

Cena: 250 g di platessa al vapore; cetrioli.

 

GIORNO 7

Colazione: porridge preparato con 30 g di fiocchi d'avena (cotti in acqua) e lamponi.

Spuntino: 2 gallette di riso; centrifugato di sedano con peperoncino e limone.

Pranzo: 250 g di pesce azzurro cucinato in padella con olio, aglio e prezzemolo; spinaci al vapore; melone.

Spuntino: 3 gallette di quinoa; centrifugato. di sedano con zenzero e limone.

Cena: 200 g di vitello ai ferri; insalata di cetrioli.

 

MANTENIMENTO.

Dopo il mese di dieta si consiglia di seguire un programma di mantenimento di 2 settimane per perdere ancora 2 chili.

 

Lo schema base è quello dei giorni 5, 6 e 7. Basta aggiungere 70 g di cereali (pasta o riso) a pranzo e 50 g di pane a cena.

 

Leggi anche: Dieta in vacanza

 

I supercibi nella dieta estiva

Sponsorizzato

Molti i supercibi previsti nella dieta estiva. Fra gli altri i frutti rossi come i lamponi preziosi per le donne per l'apporto di flavonoidi protettivi e il basso indice glicemico, il melone e l'asparago drenanti, i cavolfiori anch'essi anti radicali liberi.

 

Il pesce apporta omega 6 e la quinoa una buona dose di carboidrati a lento assorbimento e proteine.

 

Lo zenzero è un ottimo attivatore metabolico, sempre più studiato negli ultimi tempi.

 

Per stimolare il metabolismo le aumentare i livelli di energia si può agire su diversi fronti.

 

Da un lato si può aumentare l'attività fisica, in modo graduale, meglio se guidate da un esperto, cercando di allenarsi soprattutto nelle prime ore del mattino, quando l'organismo è più recettivo.

 

Dall'altro bisogna cercare di migliorare "l'igiene" del riposo: è dimostrato infatti che chi dorme (bene) 8 ore a notte tende a ingrassare meno. Per questo bisognerà curare l'atmosfera della stanza, la scelta del materasso, bere tisane rilassanti prima di andare a letto.

 

Infine c'è la riduzione "passiva", ma molto piacevole dei livelli di stress. Ognuno può scegliere le tecniche di rilassamento che gli sono più congeniali: dai massaggi aromatici, alla meditazione, alle sedute di agopuntura.

Sponsorizzato

Da leggere…

 

Programmi dietetici e consigli su misura per diversi problemi dalla sindrome premestruale, agli stati di affaticamento, ai problemi intestinali nel nuovo libro della famosa nutrizionista americana Haylie Pomroy “Attiva il tuo supermetabolismo” edizioni Sperling & Kupfer.

Commenti: 0