Dieta Turbo 10 giorni 

La dieta turbo da 10 giorni stimola la tiroide "pigra" e riattiva e rende veloce il metabolismo. Quando il delicato equilibrio del sistema ormonale non è perfetto è facile prendere peso. I cuscinetti di grasso, per di più, si accumulano spesso in punti insoliti: si possono appesantire il busto, le braccia, il collo. Oltre che la tiroide, importantissima per avere un metabolismo attivo, sono coinvolte anche le ghiandole surrenali, che risentono dello stress, e il fegato.


Dieta turbo di 10 giorni per dimagrire

La dieta Turbo da 10 giorni ha come obiettivo ristabilire i giusti livelli di ormoni e quindi agire sui chili "resistenti" quelli più difficili da smaltire.

 

In questo modo riesce anche a ridare armonia e femminilità al corpo.

 

Con la dieta turbo da 10 giorni si possono perdere fino a 3 chili.

 

Il programma aiuta anche il benessere di pelle e capelli, strettamente legati al "gioco" degli ormoni.

 

Per ristabilire l'equilibrio.

Un aumento di peso progressivo e non direttamente collegabile a sbagli alimentari è uno dei primi segnali che qualcosa nei livelli ormonali non va.

 

Nelle donne può essere il segnale di un Ipotiroidismo.

 

Oltre all'aumento di peso ci sono altri segnali da non trascurare: i capelli più fragili o sottili, la sensazione frequente di freddo o stanchezza.

 

Anche l'appesantirsi della parte alta del corpo come le braccia, il collo, il busto, lì dove si allaccia il reggiseno, è spesso collegato a un aumento del livello di cortisolo, l'ormone dello stress.

 

La soluzione della dieta Turbo 10 giorni è nei cibi che riattivano il metabolismo, bilanciano gli ormoni in eccesso e nello stesso tempo depurano il fegato.

 

Cibi lipolitici.

Il menù è ricco di cibi stimolanti per la tiroide e attivi sui depositi di grasso per il loro effetto lipolitico.

 

Sì a pesce e semi.

Il pesce con il suo apporto di iodio aiuta la produzione di ormoni tiroidei.

I semi e le frutta secca forniscono micronutrienti utili a tutto il sistema endocrino e prevengono l'instaurarsi della sindrome metabolica.

 

Cibi da evitare.

Sono esclusi dolci e bevande zuccherate. Anche il comune pane bianco è da evitare a favore di quello di segale, che sazia più a lungo ed evita pericolosi picchi glicemici nel sangue.

 

Le cotture sono sempre molto semplici.

Dieta turbo per dimagrire in 10 giorni: menu completo

Per condire usare 2 cucchiai di olio extravergine di oliva al giorno e un cucchiaino di sale iodato.

 

TUTTI I GIORNI

Colazione: frullato preparato con 200 g di latte magro, 20 g di fiocchi d'avena e 250 g di frutta; un té verde non zuccherato.

 

Spuntini di metà mattina e metà pomeriggio: un centrifugato di verdure.

 

1° GIORNO

Pranzo: 130 g di pesce persico al cartoccio con 20 g di mandorle; pomodori; 60 g di pane di segale; frutta.

Cena: 100 g di roast-beef; cicoria bollita; 60 g di pane di segale.

 

2° GIORNO

Pranzo:  130 g di insalata di mare;  60  g  di  pane di  segale; frutta.

Cena: 130 g di sogliola ai ferri; insalata di lattuga con 20 g di semi di girasole; 60 g di pane di segale.

 

3° GIORNO

Pranzo: insalata con 50 g di avocado e un uovo sodo; 60 g di pane di segale; frutta.

Cena: 100 g di carpaccio; peperoni grigliati; 60 g di pane di segale.

 

4° GIORNO

Pranzo:   130 g di seppioline lesse; insalata mista; 60 g di pane di segale; frutta.

Cena: 100 g di pollo alle mandorle; 60 g di pane di segale.

 

5° GIORNO

Pranzo: 130 g di tonno in scatola al naturale; scarola con 20 g di noci tritate; 60 g di pane di segale; frutta.

Cena: 100 g di arrosto di tacchino; trevisana ai ferri; 60 g di pane di segale.

 

6° GIORNO

Pranzo: 130 g di merluzzo lesso condito con prezzemolo, limone e aromi; carote lesse; 60 g di pane di segale; frutta.

Cena: omelette di zucchine con un uovo; rucola; 60 g di pane di segale.

 

7° GIORNO

Pranzo: 130 g di pesce spada ai ferri; radicchio con 20 g di mandorle; 60 g di pane di segale; frutta.

Cena: 100 g di pollo lesso; spinaci al vapore; 60 g di pane di segale.

8° GIORNO

Pranzo: 130 g di trota al cartoccio con aromi e verdure; finocchi con 20 g di pinoli; 60 g di pane di segale.

Cena: 100 g di hamburger di tacchino; insalata; 60 g di pane di segale.

 

9° GIORNO

Pranzo: 130 g di triglie al pomodoro; 20 g di noci; 60 g di pane di segale; frutta.

Cena: 100 g di bistecca di manzo ai ferri; insalata mista; 60 g di pane di segale.

 

10° GIORNO

Pranzo: 130 g di gamberetti; 60 g di pane di segale; frutta.

Cena: spiedini di pollo, preparati con 100 g di petto di pollo, carote e sedano; insalata di indivia con 20 g di nocciole; 60 g di pane di segale.


Dieta di mantenimento.

 

Dopo la dieta Turbo da 10 giorni si può seguire una dieta di mantenimento di 15 giorni, aumentando a 80 g il pane dei pranzo e aggiungendo un cucchiaio di olio.

 

Poi si dovrà continuare a consumare pesce (4 volte a settimana), semi e frutta secca.

Tisana turbo

Prova questa tisana turbo.

Ingredienti:

30 g di radice di zenzero fresco a rondelle

20 g di cannella spezzettata

20 g di foglie di lampone

20 g di foglie di malva.

 

Preparazione e modo d'uso.

Per preparare questa tisana a base di zenzero, foglie di lampone, malva e cannella, versa un cucchiaino o due del mix di piante in 250 ml di acqua, metti sul fuoco, fai sobbollire una decina di minuti.

Spegni, filtra, lascia intiepidire e bevi.

 

La dose consigliata.

Bevi durante il giorno, anche dopo i pasti principali.

 

Perché fa bene.

Lo zenzero è il rizoma di una pianta originaria dell'Estremo Oriente.

Fresco o essiccato, si usa per le sue proprietà diuretiche, depurative e brucia grassi. Abbinato alla corteccia della cannella (utile per il controllo degli zuccheri nel sangue) è utile per ridurre la "pancetta". Malva e foglie di lampone contrastano i gonfiori addominali.

 

Qui trovi il programma completo (GRATIS) della dieta Turbo-I, Turbo-D, Turbo-O, http://www.dietadimagranteideale.it/dieta-turbo/

  

programma dimagrante completo per pancia fianchi e girovita

Sponsorizzato

Scrivi commento

Commenti: 0