Dieta dei gruppi sanguigni

Il principale ricercatore e divulgatore della dieta dei gruppi sanguigni è stato il medico e naturopata statunitense Peter D'Adamo. Secondo la sua teoria, ogni gruppo sanguigno contiene il messaggio genetico della forma di alimentazione e del comportamento dei nostri antenati. Secondo la nota nutrizionista Anita Hessman-Kosaris, autrice di diversi libri sull'argomento, questo modo di mangiare consiste nel selezionare i prodotti che, secondo provati dati scientifici, sono benefici per le persone che hanno un certo tipo di sangue. 


Dieta gruppo sanguigno
Gruppo sanguigno

Seguendo la dieta dei gruppi sanguigni, assicura la dottoressa, si raggiunge il peso ideale, si alleviano gli organi digestivi e si prevengono i disturbi del metabolismo. 

 

La dieta secondo il tuo gruppo sanguigno si basa precisamente sulla teoria che la nutrizione e i gruppi sanguigni sono in stretta correlazione o, che è poi lo stesso concetto, che ogni gruppo tollera meglio determinati alimenti, mentre altri gli risultano dannosi.

 

5 regole per ottimizzare la dieta del gruppo sanguigno.

 

1) preparare un menù preferisci gli alimenti salubri che sono più adatti al tuo gruppo sanguigno e uniscili agli alimenti neutri che preferisci.

 

2) cerca di non perdere peso troppo velocemente perché debiliterai il tuo sistema immunitario. Per questo non limitarti agli alimenti classificati come molto salubri per il tuo tipo di sangue perché ti mancherebbero dei nutrienti.

 

3) se non mangi alimenti salubri, provali poco a poco: ti abituerai al loro sapore per includerli nella dieta.

 

4) La dieta del gruppo sanguigno suppone, all'inizio, uno sforzo di adattamento per il tuo corpo, che può tradursi in cattiva digestione. Per questo, lascia che tutto si verifichi con calma e non cambiare bruscamente alimentazione. Come indicato nel punto precedente è questione di introdurre gli alimenti se non mangi alimenti salubri, provali poco a poco: ti abituerai al loro sapore.

 

5) CONSULTA IL TUO MEDICO: se non ti sembra che la dieta sia adatta a te in questo momento o se non ti senti bene nel seguirla.

 

Con la dieta dei gruppi sanguigni potrai:

Ristabilire le funzioni naturali di protezione proprie del sistema immunitario del tuo organismo.

Stimolare l'attività digestiva e intestinale. Aumentare la capacità degli organi che intervengono nel processo metabolico (fegato, reni o pancreas). Riequilibrare il tuo peso in modo sicuro e naturale.

 

Per ogni gruppo sanguigno si è stabilito un gruppo di alimenti che si considerano altamente salubri, un altro di cibi neutri e un ultimo di prodotti nocivi.

 

La dieta consiste nel preferire gli alimenti benefici, combinarli con i neutri ed eliminare quelli dannosi.

Gruppi sanguigni 0, A, B, AB: alimentazione

Sponsorizzato

DIETA DEL GRUPPO SANGUIGNO 0. (I cacciatori). 

Tipo di alimentazione:

Sistema digerente: resistente. Produce acidi gastrici in abbondanza (importante per la digestione della carne). Non assimila bene i prodotti che contengono cereali, come il pane o il grano, né i prodotti caseari.

Se vuoi dimagrire: devi evitare il pane, i cereali e i legumi o mangiarli solo una volta ogni tanto. Alcuni alimenti che devi evitare sono, ceci, fave, cavoli, pane o grano. Ti aiutano a mantenere la linea: la carne rossa, gli spinaci, tutte la varietà di pesce e i frutti di mare o le alghe.

 

L’ALIMENTAZIONE IDEALE DEL GRUPPO SANGUIGNO 0.

Carne e cacciagione: puoi prenderti il lusso di mangiare carne frequentemente, tra le 5 e le 7 volte a settimana, si raccomanda comunque in piccole dosi (tra i 100 g e 150 g per pasto). Conviene accompagnare il piatto con verdure per sopperire al bisogno di carboidrati come il pane o le patate.

Il fegato è un alimento particolarmente indicato per le persone del gruppo 0, però essendo comunque un organo che filtra sostanze nocive, cerca di mangiare solo fegato di animali giovani, che hanno pochi residui.

 

Pesce, crostacei e molluschi: anche il pesce è un cibo ideale per te. Soprattutto quello di acqua salata, che è una fonte eccellente di vitamina K, che aiuta la coagulazione del sangue. Alle persone del gruppo 0 possono mancare alcune sostanze necessarie ad una buona coagulazione.

Prodotti caseari e uova: consuma poco latte perché le persone del gruppo 0 non lo assimilano bene.

È meglio scegliere latte, formaggio o yogurt di soia.

 

Sono alternative ricche di albumina rispetto ai latticini di origine animale, che non presuppongono uno sforzo del tuo metabolismo.

 

Legumi: puoi consumare i fagioli, che possono stimolare la digestione ed evitano le ulcere gastriche e intestinali che, come è stato provato affliggono le persone con gruppo O, dovute all'alta secrezione di acido gastrico.

 

Il resto delle varietà devi consumarle con precauzione perché possono contenere lecitine che rompono l'equilibrio acido-alcalino. Ricorda che le persone con gruppo 0 sono più produttive quando il loro tessuto muscolare è leggermente acido.

 

Cereali: con questi, come con il latte non ti senti molto bene.

In particolare, il grano ti risulta indigesto. Puoi sostituire il pane di grano con il pane di segale.

 

Verdure: devi mangiare verdure in abbondanza ma dovresti lasciare da parte quelle che irritano il condotto digerente, come i cavoli di Bruxelles o il cavolfiore. Ciò nonostante devi inserire il cavolo riccio nella tua dieta perché ricco di vitamina K, necessaria in grande quantità per gli appartenenti al gruppo 0.

 

Frutta: ti interessano soprattutto i fichi e le ciliegie, anche secche, che calmano gli acidi gastrici. Evita i mandarini, le arance e il melone. (Leggi La dieta del gruppo sanguigno 0)

 

DIETA DEL GRUPPO SANGUIGNO A. (i vegetariani). 

Sistema digerente: sensibile. Assimila con difficoltà l'albumina animale e i grassi, mentre sono indicati la verdura, il pesce, i cereali, i legumi e la frutta.

Sistema immunitario: sensibile con capacità di adattamento.

Se vuoi dimagrire: ti conviene mangiare poca carne e poco latte, ti fanno ingrassare i fagioli e i latticini. Ti aiutano a mantenere la linea: le verdure e i derivati della soia.

 

L’ALIMENTAZIONE IDEALE DEL GRUPPO SANGUIGNO A.

Carne: consuma poca carne ma non eliminarla del tutto dalla dieta. Puoi sostituirla man mano con il pesce. Nella lista nera: insaccati, prosciutto, pancetta e altri derivati della carne, perché contengono alte quantità di nitrato che causa problemi allo stomaco del tipo A, povero di acidi.

Pesce: puoi mangiare pesce due o tre volte a settimana, ma in piccole quantità. Preferisci le varietà più grasse, perché quelle magre come la platessa o la sogliola, contengono lecitina che irrita il condotto digerente delle persone di tipo A.

Latticini: fai attenzione con questi, perché gli anticorpi del tuo sangue spesso sono nemici del lattosio.

La stessa cosa succede con le uova.

Legumi: ti aiutano in generale, eccetto per alcune varietà come i ceci o i fagioli rossi, perché contengono lecitine che ostacolano la produzione di insulina.

Cereali: puoi consumarli, però se sei incline al raffreddore, produci molte secrezioni o hai attacchi d'asma, non ti si addicono gli integrali.

Utilizza i prodotti di farina di soia.

Verdure: assimilerai molto meglio i loro nutrienti se le cuoci poco o le mangi crude. Non ti fanno sentire molto bene i pomodori, le cui proteine coagulano il sangue. L'aglio in particolare è molto benefico.

Frutta: puoi e devi mangiare frutta tre quattro volte al giorno.

Ti aiuta soprattutto l'ananas. (Leggi: Dieta del gruppo sanguigno A)

 

DIETA DEL GRUPPO SANGUIGNO B. (i quasi onnivori).

Sistema digerente: robusto. Tollera bene la carne e il latte, così come i vegetali Sistema immunitario forte e adattabile.

Se vuoi dimagrire: non devi mangiare insieme mais, lenticchie o prodotti a base di grano perché le lecitine che si trovano in questi alimenti ostacolano la produzione di insulina. Ti aiutano a mantenere la linea: cavolo riccio, uova e latticini scremati.

 

L’ALIMENTAZIONE IDEALE DEL GRUPPO SANGUIGNO B.

Mista di carne, cereali, frutta e verdura.

Carne e cacciagione: rinuncia al pollo. È vero che la sua carne è meno grassa di quella di altri animali come i bovini, ma nei suoi muscoli si nasconde lecitina, nociva per il gruppo B. Pesce: puoi mangiare pesce, però non c'è nessun crostaceo o mollusco indicato per le per­sone del gruppo B, per la problematica combinazione delle proteine. Latticini e uova: in generale, le persone del gruppo B digeriscono bene i latticini e le uova sono particolarmente salubri.

Cereali: con il grano hai lo stesso rapporto del gruppo 0. Quando lo consumi il metabolismo è rallentato, non si bruciano abbastanza calorie e si tende ad accumulare peso. Puoi man­giare avena, riso, miglio o germe di grano.

Verdure: mentre le patate e molte varietà di cavolo sono quasi tabù per i gruppi 0 e A, tu puoi mangiarli con tranquillità. Ti fa bene soprattutto il cavolo verde, ricco di magnesio. Evita i pomodori, perché gli anticorpi del gruppo B reagiscono violentemente alle lecitine che contengono.

Frutta: va bene tutta, perché non è semplice squilibrare la relazione acida-alcalina nel tuo sangue.

(Leggi: Dieta del gruppo sanguigno B)

 

DIETA DEL GRUPPO SANGUIGNO AB. (i moderni onnivori).

Sistema digerente: tollerante. L'ideale è un'alimentazione equilibrata, mista e moderata. Sistema immunitario: grande capacità di adattamento.

Se vuoi dimagrire: elimina dalla lista della spesa la carne rossa, i fagioli, la frutta secca, i semi e il mais. Dal momento che il gruppo AB è una miscela dei gruppi A e B, ci sono alimenti che hanno effetti positivi o negativi per entrambi, e che allo stesso modo hanno gli stessi effetti sul gruppo AB con alcune eccezioni.

È il caso del pomodoro, che non coagula il tuo sangue, o del glutine di grano, meglio digerito da questo gruppo.

Ad ogni modo, evitali, se vuoi perdere peso.

Ti aiutano a mantenere la linea: alimenti vegetali, come il cavolo verde, i latticini e il latte o il formaggio di soia.

 

L’ALIMENTAZIONE IDEALE DEL GRUPPO SANGUIGNO AB.

Carne e cacciagione: non devi rinunciare alla carne, puoi mangiarla due tre volte a settimana, sempre in piccole dosi. Così come il gruppo B, non tolleri bene la carne di pollo. Pesce e frutti di mare: alcuni contengono lecitine che fanno lavorare troppo il tuo sangue. È il caso della sogliola e della platessa.

 

Le varietà salutari per te sono il baccalà, la trota, il merluzzo, la rana, la cernia e lo sgombro.

Latticini e uova: tolleri bene i prodotti di latte fermentato come lo yogurt, lo yogurt da bere: se hai problemi bronchiali o del setto nasale, devi limitarli.

 

Mangia di tanto in tanto un uovo per coprire il tuo fabbisogno di albumina. Legumi: puoi mangiare lenticchie e fagioli però devi evitare gli altri come ceci e le varietà di fagioli neri.

 

Cereali: nel caso del grano, segui la stessa regola del gruppo A, mangiane il meno possibile. Il motivo è che il nucleo acidificante del grano modifica il rapporto acido-alcalino.

 

Verdure: consumale in abbondanza. Le sostanze bioattive salubri degli alimenti vegetali ricchi di vitamine favoriscono soprattutto il sistema immunitario del tipo di sangue AB, spesso debole. Frutta: evita le arance e le banane. Leggi: Dieta del gruppo sanguigno AB)

Il libro del Dottor Mozzi "La dieta dei gruppi sanguigni e combinazioni alimentari".

Sponsorizzato

Il libro “La dieta del dottor Mozzi. Gruppi sanguigni e combinazioni alimentari” è stato utile ad arricchire le mie informazioni sulla dieta del sangue, e soprattutto mi è stato utile per una comparazione tra i vari autori che scrivono sull'argomento.

 

Il testo è accattivante per il linguaggio ben comprensibile e alla portata dei non esperti in materia con un approccio concreto e pragmatico dell’autore.

 

Inoltre è graficamente e ben impostato è dà un senso di solidità anche per lo spessore della carta satinata.

 

In quanto al contenuto ho rilevato una carenza di analisi e di conferme e di giudizi relativamente ai fondamentali su cui si basa la dieta del sangue e precisamente non viene citato tutto il processo di agglutinamento delle cellule del sangue e che sta alla base delle prove sperimentali di laboratori elaborate dal precursore della dieta del gruppo sanguigno di Peter D'Adamo.


Scrivi commento

Commenti: 4
  • #1

    Assunta Gambarota (giovedì, 17 settembre 2015 11:59)

    Alimentazione del GRUPPO 0: voi dite che il pane di grano fa male e che sarebbe meglio sostituirlo con il pane di segale ma secondo il Dott. Mozzi il pane di segale è nei cibi SCONSIGLIATI sapete darmi delucidazioni in merito?

  • #2

    Gabreiella Montagnini (sabato, 20 febbraio 2016 18:16)

    Sono del gruppo AB- e ho lo stomaco gonfio , ho una gastrite , reflusso gastrico ed ernia iatale. Da luglio ho la pressione minima alta , l'ho avuta a 160, ed ora prendo dei medicinali abbinati ad un diuretico che non vorrei continuare a prendere poichè sento dolori addominali e ai reni.






  • #3

    anna (martedì, 26 luglio 2016 00:34)

    vorrei seguire la dieta del gruppo sanguigno sono del gruppo A positivo però ho anche l'ipotiroidismo e assumo la compressa di eutirox, quindi la soia è sconsigliata così come alcune varietà di verdure.Consigli al riguardo? Grazie

  • #4

    admin (martedì, 26 luglio 2016 15:33)

    @anna: le consigliamo di rivolgersi al suo medico di fiducia, grazie e continua a seguirci.