Dieta per il mal di testa

La dieta per il mal di testa
La dieta per il mal di testa

La dieta per il mal di testa, per la cefalea tensiva, la cefalea mestruale e l'emicrania.


Attenzione agli alimenti:

AGRUMI

Il loro succo può favorire l'emicrania. Sostituiscilo col succo di pere o di mirtillo.


POMODORO SULLA PASTA

Controindicato in caso di mal di testa, va sostituito con olio e aromi (basilico, rosmarino...).


CARCIOFI

Favoriscono la digestione ed evitano il mal di testa dopo i pasti.

Le diete e le cure per il mal di testa

DIETA PER CEFALEA TENSIVA

Una dieta con proteine nobili, carboidrati e legumi, arricchita da spuntini sostanziosi per combattere l'ipercloridia. In aggiunta: i fiori di Bach e i rimedi omeopatici specifici per il tuo caso.

 

Colazione: un bicchiere di latte con un cucchiaino di miele, tre biscotti secchi. Le gocce omeopatiche o il rimedio floreale che hai scelto da ripetere alle 11.

Pranzo: pasta in bianco, lattuga con olio e limone. La tisana di camomilla.

A merenda: crackers con qualche scaglia di parmigiano. Il rimedio di Bach o omeopatico.

Cena: Pollo o tacchino ai ferri, lattuga al forno, un frutto e il rimedio omeopatico o floreale.

 

DIETA PER CEFALEA MESTRUALE

Elimina dalla dieta gli alimenti stimolanti, le alghe marine e il vino rosso. Concediti numerosi spuntini per contrastare il calo degli zuccheri.

 

Colazione: caffè, uno yogurt con un cucchiaino di polline. La tisana di primula.

Alle undici: il rimedio omeopatico o floriterapico.

Pranzo: Roast beef, carciofi, spinaci o bietole al vapore. Una banana. Il rimedio omeopatico.

A merenda: un pezzetto di cioccolata amara, un cucchiaino di frutta secca, il rimedio omeopatico o floriterapico.

A cena: spaghetti al pomodoro, lattuga e mozzarella, un frutto. Prima di coricarti, prendi il rimedio omeopatico o floriterapico.

 

DIETA PER EMICRANIA

Una dieta ricca. Tra i condimenti è raccomandato il peperoncino, ottimo antidolorifico e blando antidepressivo.

 

Colazione: tè o caffè con due fette biscottate e un velo di miele.

A metà mattina: il rimedio omeopatico o floriterapico.

Pranzo: carne bianca e verdure di stagione, pane o crackers di soia, un frutto  (pera, prugna  o  mirtillo). Aggiungi il rimedio omeopatico o floriterapico.

A merenda: uno yogurt con un cucchiaino di polline.

Cena: pasta o riso e un piatto di verdure con gallette di riso. Una macedonia di stagione.

Alle 22, la tisana lavanda-verbena e, di nuovo, i rimedi omeopatici o il fiore di Bach.

RIMEDI OMEOPATICI E FLORITERAPICI

Arsenicum album.

In omeopatia si consiglia nella cefalea quando il dolore compare in un momento di forte tensione.

Dose: 3 granuli (alla 15 CH) 3 volte al dì, fino a miglioramento.


Actaea racemosa

Dose: 7 CH, con l’assunzione di 5 granuli 2 volte al giorno a partire dal 20° giorno del ciclo e fino alla sua fine.


Fiori di Bach

Se la cefalea si accompagna a difficoltà del sonno, aggiungi a Oak anche due gocce di White Chestnut.


Prima di intraprendere qualsiasi terapia omeopatica e floriterapica consulta il tuo medico di fiducia.


Leggi anche:

Mal di testa: rimedi naturali, omeopatici e fiori di Bach



Scrivi commento

Commenti: 2
  • #1

    Francesco (domenica, 22 febbraio 2015 17:41)

    Eliminate latte, latticini, zucchero e frutta e vi scorderete il mal di testa. Infatti il mal di testa è un fenomeno Yin, che dobbiamo contrastare con lo Yang (cereali integrali in chicchi e verdure non solanacee).

  • #2

    Francesco (martedì, 24 febbraio 2015 13:19)

    Il mal di testa è una manifestazione Yin, sia per punto interessato (la testa - in alto), sia per la il tipo di manifestazione (inizia in un piccolo punto e poi si espande). Per contrastarlo occorre eliminare i fattori Yin e soprattutto i dolci e la frutta, per orientarsi su cibi Yang (moderatamente salati e amari).