Dieta della frutta secca

È un errore pensare di prescindere dalla frutta secca nelle diete dimagranti. Il segreto sta nel sostituire gli altri alimenti con piccole porzioni di frutta secca, che contiene una quantità molto apprezzabile di proteine; devi solo sapere come, quanto e quando mangiarla.


Dieta della frutta secca
Frutta secca

Ricca di grassi salubri, la frutta secca, soprattutto la mandorla, ti farà perdere peso e rimanere in salute se la mangi nelle giuste quantità.

 

Non avere paura delle calorie della frutta secca, anche se è vero che ne contiene molte; se mangi questi alimenti nella forma adeguata, ti daranno energia, la tua salute si rinforzerà, la pelle sarà più lucente e luminosa e, cosa più importante, ti aiuteranno a raggiungere il peso ideale.

 

Ci sono studi che provano le virtù di questi alimenti: i grassi che contengono prevengono disturbi cardiaci, cancro, ipercolesterolemia, pressione alta, controllano il diabete, la depressione, l'asma e in più l'infertilità maschile, da cui si è affetti per un consumo scarso dell'oligoelemento selenio (molto abbondante nelle noci del Brasile), e altre malattie per le quali la frutta secca è molto benefica. Questo è dovuto al fatto che contengono i grassi Omega-3 che, come saprai, sono benefici per la salute. Questo tipo di grasso si incontra soprattutto nelle noci e nelle mandorle e solitamente si unisce ad altri alimenti.

 

Nella dieta della frutta secca ci basiamo soprattutto sulle mandorle, perché contengono proprietà curative e il loro consumo migliora l'aspetto della pelle. Contengono fosforo, potassio, magnesio, calcio, ferro, zolfo, doro, alluminio, manganese, rame, zinco, vitamine A, E, B1, B2 e PP. Le mandorle sia sbucciate che intere, hanno soprattutto molta vitamina E e sono una delle fonti non animali più ricche di calcio. Nella quantità dobbiamo porre speciale attenzione.

 

Quelle indicate nella dieta della frutta secca sono consigliate per mantenere un equilibrio e una buona alimentazione, per questo beneficiamo e tutti i loro vantaggi (aiutano a fortificare il sistema immunitario, riducono il colesterolo, aiutano a ridurre il rischio di malattie cardiache e di altri tipi di malattie) e otteniamo man mano il peso desiderato.

 

La riuscita della dieta della frutta secca sta nel dosare la frutta secca, per avere così le calorie, le proteine e i minerali di cui necessita ogni giorno il nostro organismo, il resto degli alimenti inclusi possono mangiarsi in misura minore e la perdita di peso è garantita.

 

La frutta secca che si consuma in questa dieta dimagrante è sempre naturale e non tostata, dal momento che tostata o sale apporta una maggiore quantità di calorie, non permettendo il calo di peso. I menu sono per due settimane; perciò se si vuole seguire la dieta della frutta secca per un mese, vanno ripetuti.

 

Le mandorle e la frutta secca in generale hanno una serie di effetti salutari sull'organismo: Nelle madri che allattano, favoriscono l'aumento del latte.

Migliorano il sistema nervoso. Sono disinfettanti naturali a livello intestinale.

 

Il latte di mandorla è raccomandato per persone con problemi epatici, eczemi e diarrea. I celiaci possono mangiare frutta secca come mandorle, nocciole, noci, datteri, anacardi, castagne, pistacchi. Il consumo di frutta secca, e in particolare della mandorla, è raccomandato nella dieta mediterranea.

Dieta della frutta secca, menu prima settimana, calorie 1.400

Sponsorizzato

TUTTI I GIORNI:

Spuntino di metà mattina: un frutto

Spuntino di metà pomeriggio: un té con una fetta biscottata integrale o uno yogurt scremato.

 

LUNEDI

Colazione: 1 kiwi, 1 bicchiere di latte scremato con 30 g di muesli.

Pranzo: Insalata di carote e ananas, 1 petto di pollo alla griglia. 5 mandorle.

Cena: Consommé di verdure. Una crèpe.

 

MARTEDI

Colazione: Un succo di frutta. Caffè o té. 2 fette di prosciutto cotto. Una fetta biscottata integrale.

Pranzo: Insalata di tacchino con kiwi. 5 mandorle.

Cena: Minestra leggera di riso. Merluzzo lesso.

 

MERCOLEDI

Colazione: 1 kiwi. 1 bicchiere di latte scremato con 30 g di cereali di muesli.

Pranzo: Spinaci con pinoli. Carne di vitella les­sa. 5 mandorle.

Cena: Frittata di verdure. Insalata di verdure.

 

GIOVEDI

Un succo di frutta. Caffè o té. 2 fette di prosciutto crudo senza grasso. Una fetta biscottata integrale.

Coscio di pollo al vino . Piselli con prosciutto. 5 mandorle.

Broccolo lesso e condito con un cucchiaino di olio di oliva e limone. 4 filetti di salmone.

 

VENERDI

Colazione: 2 mandarini. Un bicchiere di latte scremato. 30 gr di muesli.

Pranzo: insalata provenzale. Sgombro. 5 mandorle

Cena: petto di tacchino alla griglia. Crema di melone

 

SABATO

Colazione: Un succo di frutta. Caffè o té. 2 fette di prosciutto cotto. Una fetta integrale.

Pranzo: Due uova sode con porri. 5 mandorle.

Cena: Merluzzo con le mele. Insalata di verdura.

 

DOMENICA

Colazione: 2 mandarini. 1 bicchiere di latte scremato. 30 g di muesli.

Pranzo: Sogliola alla griglia. Fagioli verdi con 5 mandorle tagliate.

Cena: Consommé dì verdure. Un filetto di pollo alla griglia.

 

MENU SECONDA SETTIMANA

 

LUNEDI

Colazione: Succo di frutta. Caffè o té. Una fetta biscottata integrale con marmellata light.

Pranzo: Tacchino in guazzetto. Insalata di lattuga e pomodoro.

Cena: Frittata di verdure. 5 mandorle.

 

MARTEDI

Colazione: 1 kiwi. 1 bicchiere di latte scremato con 30 g di cereali di muesli.

Pranzo: Zuppa di frutti di mare. Una sogliola alla griglia.

Cena: 2 fette di ananas naturale. 2 fette di prosciutto crudo senza grasso. 5 mandorle.

 

MERCOLEDI

Colazione: Un succo di frutta. Caffè o té. Una crèpe. Una fetta di pane integrale.

Pranzo: Pollo lesso senza pelle. Bietole lesse.

Cena: Asparagi bianchi. Insalata. Una barretta di muesli.

 

GIOVEDI

Colazione: 2 mandarini. Un bicchiere di latte scremato. 30 g di muesli.

Pranzo: 200 g di salmone nel suo sugo al forno. Piselli con prosciutto. 5 mandorle.

Cena: Prosciutto crudo senza grasso. Una macedonia di frutta.

 

VENERDI

Colazione: Un succo di frutta. Caffè o té. 1 uovo sodo. Una fetta di pane.

Pranzo: 200 g di salmone cotto al forno. Piselli con prosciutto. 5 mandorle.

Cena: Prosciutto crudo senza grasso. Una mela.

 

SABATO

Colazione: 1 kiwi. 1 bicchiere di latte scremato con 30 g di muesli.

Pranzo: Insalata di carciofi con prosciutto. Una sogliola al forno. 5 mandorle.

Cena: Frittata di verdure.

 

DOMENICA

Colazione: Succo di frutta. Caffè o té. Una fetta integrale con marmellata light.

Pranzo: Zuppa di frutti di mare. Insalata. 5 mandorle.

Cena: Consommé. Petto di tacchino alla griglia.

Le mandorle e la frutta secca

Sponsorizzato

Le mandorle hanno dimostrato di ridurre il colesterolo totale e soprattutto quello LDL (colesterolo di bassa densità).

Le arachidi, le noci, le nocciole e gli anacardi apportano folati e possono ridurre il rischio di malattie cardiache.

La frutta secca in guscio apporta energia e nutrienti molto importanti.

Unisci la frutta secca allo yogurt, per uno spuntino.

Abbina la frutta secca ben tritata alle minestre e ai contorni di verdure.

Aggiungi la frutta secca alle insalate, alla pasta e ai fritti.

Per avere una memoria da elefante, mangia tutti i giorni tre noci, tre castagne e tre mandorle.

Qualunque dieta a basso contenuto calorico può funzionare per brevi periodi, però può anche produrre un indebolimento, per questo si raccomanda di seguirla per un tempo determinato. Invece, la dieta della frutta secca apporta le energie necessarie per affrontare con forza ogni giorno, per questo si può seguire per un periodo indeterminato, senza preoccupazioni.


Leggi anche: Dieta della frutta


Sponsorizzato


Scrivi commento

Commenti: 0