Dieta delle patate 2 giorni

Per trarre il massimo giovamento dalla dieta delle patate, bisogna mangiare anche la buccia. Cuocere con cura. Le patate si mangiano soprattutto bollite, ma dal punto di vista nutrizionale questo è il metodo di cottura meno indicato, perché la vitamina C e alcune vitamine del gruppo B in tal modo finiscono nell'acqua.


Dieta dimagrante delle patate
Patate

Bollite le patate perdono quasi la metà della vitamina C, un quarto dell'acido folico e il 40 % del potassio.

 

Quando preparate le patate bollite, per recuperare parte dei nutrienti tenete da parte l'acqua di cottura e utilizzatela per altri piatti, per esempio minestre o stufati.

 

Al forno e a vapore le patate cuociono senza perdere nutrienti. «Il forno a microonde è il metodo migliore».

 

Preparatele all'ultimo momento.

 

I cuochi indaffarati hanno l'abitudine di pelare e tagliare le patate in anticipo, tenendole poi immerse nell'acqua perché non diventino scure.

 

In questo modo le patate restano fresche, sì, ma vengono private di molti preziosi nutrienti.

Menù di 2 giorni per la dieta delle patate

Sponsorizzato

Ecco il menù della dieta delle patate da seguire per soli 2 giorni.

 

Le patate sono diuretiche e hanno un buon effetto dimagrante.

Sono utili in caso di gastrite, iperacidità, e ulcere.

 

Prima colazione:

due piccole patate lessate con la buccia, schiacciare e mangiare

insieme con yogurt naturale.

 

Metà mattina:

succo centrifugato fresco di una patata, una carota, un gambo di

sedano, un poco di prezzemolo.

 

Pranzo:

patate lessate con la buccia, condite con poco olio, aglio e prezzemolo (ma senza aggiunta di sale se si desidera un effetto drenante, diuretico e dimagrante); mangiarne a sazietà

Merenda:

come a metà mattina

 

Cena: zuppa di patate, cipolle e carote, condita come a pranzo; oppure purea di patate, però preparata senza aggiunta di latte o formaggio ma con solo brodo di verdure.

Le patate e il potassio

Sponsorizzato

Normalmente non si pensa che le patate contengano molto potassio, eppure una patata di circa 200 grammi, cotta in forno, contiene il doppio del potassio rispetto a una banana di medie dimensioni.

 

Una sola patata cotta in forno con la buccia apporta circa 1137 milligrammi di questo minerale, pari a quasi un terzo del fabbisogno giornaliero.

 

Il potassio è importante perché attenua l'effetto ipertensivo del sale.

 

Seguire una dieta a base di patate con l'apporto di potassio può significare prendere meno farmaci per la pressione alta.

 

In uno studio su 54 soggetti ipertesi, la metà dei partecipanti ha introdotto nella dieta alimenti ricchi di potassio come le patate e l'altra metà ha mantenuto le normali abitudini alimentari.

 

Leggi anche: Dieta della verdura

Sponsorizzato


Scrivi commento

Commenti: 3
  • #1

    Iolanda (mercoledì, 11 novembre 2015 14:29)

    patata e verdure del centrifugato di metà mattina devono essere ccrude o cotte?
    si puo aggiungere del limone o peperoncino in polvere?

  • #2

    admin (mercoledì, 11 novembre 2015 14:48)

    Ciao Jolanda, le verdure sono migliori quando sono crude, per quanto riguarda il limone e il peperoncino, se ti piace, va benissimo!

  • #3

    marina (mercoledì, 09 marzo 2016 13:04)

    Se mangiate crude, le patate causano dolori di testa e febbre, per la presenza di solanina, un veleno naturale contenuto anche nelle melenzane.