Dieta delle proteine

Dieta proteica, o delle proteine, per perdere peso in maniera rapida ed efficace.

Se desideri dimagrire velocemente senza danneggiare l'organismo, prova con la dieta delle proteine, una dieta in grado di sfruttare al massimo il processo naturale di assimilazione degli alimenti. Per sentirti in piena forma il tuo corpo ha bisogno di tutti i nutrienti: 55-60% di carboidrati; 20-30% di grassi e 10-15% di proteine.


Dieta delle proteine: menu settimanale
Dieta delle proteine

La dieta delle proteine consiste nel potenziare l'apporto di alimenti proteici, riducendo drasticamente i carboidrati e limitando al minimo i grassi.

 

Non presenta precauzioni particolari se si segue per un mese al massimo.

 

L'organismo è in grado di trasformare le proteine in sostanze più semplici ed estrarre da queste l'energia di cui ha bisogno.

 

Non esige pesi esatti, però durante il pranzo e la cena devi assumere 200 g di alimenti ricchi di proteine e circa 250-300 g di verdure.

 

Quantità che possono aumentare del 20-30% se hai molto appetito.

 

Un giorno alla settimana (la domenica) devi assumere carboidrati e alimenti più consistenti.

 

La dieta delle proteine permette di perdere da 1,2 a 1,5 kg alla settimana.

Dieta delle proteine: menù settimanale

Sponsorizzato

La dieta delle proteine, durata: un mese.

perdita peso: 6 chili

calorie: 1.100-1.200.

 

Qui sotto ti proponiamo il menù per una settimana, che puoi ripetere (con leggere variazioni a tua scelta) per un mese massimo.

 

Dopo questo periodo, leggi “la dieta di mantenimento”  per sapere come non riprendere i chili perduti.

 

LUNEDI

Colazione

Una tisana di finocchio; té o caffè; tre biscotti.

Spuntino

Succo di pompelmo (200 cc).

Pranzo

Una fettina di vitella dorata in padella con pomodoro; cavolo bollito.

Cena Coniglio in casseruola, fagiolini al vapore.

 

MARTEDI

Colazione

Una tisana di verbena; té o caffè; tre biscotti.

Spuntino

Succo di albicocca senza zucchero.

Pranzo

Pesce spada alla griglia; bietole al vapore.

Cena

Frittata di due uova e zucchine, broccolo lesso.

 

MERCOLEDI

Colazione

Una tisana di malva; té o caffè; tre biscotti.

Spuntino

Succo d'arancia (200 cc).

Pranzo

Petto di tacchino con carote, porri e sedano; zucchine lesse.

Cena

Formaggi freschi misti.

 

GIOVEDI

Colazione

Una tisana di rabarbaro; té o caffè; tre biscotti.

Spuntino

Succo di pompelmo (200 cc).

Pranzo

Fegato di manzo alla cipolla; barbabietola al vapore.

Cena

Spiedini di tacchino; melanzane alla griglia con pomodoro e origano.

 

VENERDI

Colazione

Una tisana di bardana o di lappola; té o caffè; tre biscotti.

Spuntino

Succo d'ananas.

Pranzo

Sogliola al forno; insalata di scarola.

Cena

Tonno o salmone al naturale; verdure miste (finocchio, sedano, carote) crude.

 

SABATO

Colazione

Tisana all'ortica; té o caffè; tre biscotti.

Spuntino

Succo d'arancia (200 cc).

Pranzo

Pollo alla diavola; spinaci bolliti.

Cena

Salsicce magre bollite; zucchine e porri al vapore, conditi con cipolline e pepe rosso.

 

DOMENICA

Colazione

Una tisana di dente di leone; 100 g di pane tostato; due cucchiaini di marmellata.

Spuntino

Succo di pompelmo (200 cc).

Pranzo

100 g di riso ai piselli o di pasta con 80 g di cuori di carciofo; 200 g di verdura mista alla griglia.

Cena

250 g di champignon al forno; 200 g di legumi.

Dieta di mantenimento

Sponsorizzato

Il fine di questa dieta di mantenimento a lungo raggio è quello di tornare a un regime equilibrato in quanto si sono bruciati tutti i grassi accumulati.

 

Però come capire quando arriva il momento giusto?

Molto semplice, prima di cominciare calcola il tuo peso ideale (ecco la tabella per calcolare il peso forma ideale), e quando arrivi a un peso che supera del 10% quello ideale, lascia la dieta proteica e orientati verso un'alimentazione equilibrata.

 

Ecco le regole per la dieta di mantenimento:

Introduci di nuovo i carboidrati, sapendo che devono occupare il 55-60% dell'apporto calorico totale.

 

Per mantenere il peso conseguito senza problemi, scegli i carboidrati complessi, come per esempio i cereali integrali, sono molto ricchi di fibra e aiutano ad assimilare meno e più lentamente le calorie.

 

Menù tipo dieta di mantenimento.

Colazione

uno yogurt naturale magro o una tazza di latte magro; caffè o senza zucchero, biscotti o pane integrale tostato.

Spuntino

frutta fresca.

Pranzo 

verdure crude condite con poco aceto e seguite dai seguenti piatti.

A scelta:

80 g dì pasta integrale, due o tre volte alla settimana

80 g di riso integrale, due o tre volte alla settimana

piatto completo a base di cereali e legumi come pasta e fagioli; riso e lenticchie o avena e legumi, due volte alla settimana.

Cena

A scelta:

carne alla griglia, arrosto o al forno con un panino integrale e guarnita da verdure, tre volte alla settimana zuppa di legumi; 150 g di pesce al forno, al vapore o al cartoccio con guarnizione di verdure, due volte alla settimana, due uova sode o alla coque con verdure e un panino integrale, una volta alla settimana.

 

Consigli da seguire ogni giorno.

Riduci l'apporto di sale.

Bevi 2 litri di acqua oligominerale.

Prendi tisane depurative.

Condimenti: due cucchiai di olio di oliva extravergine; aceto di mele e spezie.

Edulcoranti: zucchero di canna.

 

Controindicazioni della dieta delle proteine.

La dieta proteica è controindicata per tutte le persone che soffrono di problemi al fegato o ai reni come insufficienza epatica, epatite, nefrite, gotta, ecc.

 

Leggi anche:

 

Dieta Plank

 

Combinare le proteine per dimagrire

 

Sponsorizzato

Scrivi commento

Commenti: 3
  • #1

    Francesco (giovedì, 12 febbraio 2015 14:45)

    Le proteine in eccesso devono essere smaltite dall'organismo, stressando gli organi (soprattutto il fegato), non venendo "immagazzinate" in alcun modo. Secondo la mia opinione sarebbe meglio evitare una simile dieta, puntando sulla riduzione dei condimenti, degli zuccheri e dei grassi, per incrementare invece i cereali integrali e le verdure (tranne la solanacee) il cui consumo non crea alcun problema.

  • #2

    Bruno (lunedì, 30 marzo 2015 19:08)

    Io ho seguito per circa 6 mesi una dieta simile e ho realmente perso 20 kg. unica differenza alternavo le proteine di origine animale con quelle vegetali ( seitan, tofu latte di soia) e ogni mattina a colazione un panino integrale ( circa 40 gr) .questa è stata l'unica cosa che pesavo ;per il resto si può tranquillamente andare ad occhio ( senza esagerare) al limite aumentando le verdure in caso di " crisi di fame" che si presentano nella fase iniziale

  • #3

    Lucia (venerdì, 03 luglio 2015 21:43)

    Meglio non affidarsi alle diete iperproteiche ma saper riconoscere gli alimenti che facilitano un aumento e una perdita del peso corporeo. Troppo semplice? Leggete l'articolo di questo interessante blog di prodotti biologici http://blog.universobio.com/prodotti-biologici-dimagrire-senza-dieta-la-classifica-degli-alimenti-che-ci-fanno-ingrassare-e-dimagrire/