Dieta dei funghi

Con la dieta dei funghi puoi perdere fino a 3 chili in 2 settimane senza soffrire la fame. In più apporterai al tuo organismo tutte le vitamine, i minerali e il resto dei nutrienti essenziali che ti permetteranno di sentirti piena di energia.


Dieta dei funghi
Funghi

I funghi sono un eccellente contorno per verdure, carni, frittate o pesce, si servono in tartine e antipasti; però sappiamo che il contributo dei funghi  nella nostra alimentazione ha molto più a che fare con il sapore e la struttura più che con la nutrizione.

 

Se fai dei funghi un'abitudine nella tua dieta, conoscerai la grande quantità di benefici che ti potrà apportare.

 

I funghi hanno poche calorie, ma nutrienti importanti per la nostra salute grazie alla loro composizione completa, come proteine, vitamine e minerali il cui compito principale è di aumentare le nostre difese e proteggerci dai radicali liberi, che scatenano numerose malattie cardiovascolari e diversi tipi di cancro.

 

Come si preparano i funghi.

Scegli i funghi più freschi, sodi e che non presentino macchie. Vanno lavati rapidamente in acqua con poco aceto per eliminare tutti i residui di terra e i possibili parassiti; da conservare nel frigorifero in un sacchetto di carta perché non si rovinino, nel reparto per le verdure; in ogni caso, è consigliabile mangiarli il prima possibile.

 

Nel cuocerli, non bisogna aspettare che appassiscano troppo.

Devi tenere a mente che sono alimenti che danno poche calorie, ma friggendoli l'apporto energetico aumenta. Per evitarlo metti i funghi, ben larghi, sopra un foglio di carta da cucina e coprirli con un altro foglio: in questa maniera si assorbirà l'eccesso d'olio per far sì che l'apporto calorico non risulti eccessivo.

Dieta dei funghi: menu giornaliero 1600 calorie

Sponsorizzato

La durata della dieta dei funghi è di un mese, perdita peso 4 kg, calorie 1600.

E’ molto importante bere fino a 2 lt d’acqua al giorno. Nella dieta dei funghi, volendo, si possono sostituire gli champignon con un altro tipo di funghi. La quantità di questi per piatto o per persona sarà di 125 gr. Vanno pesati prima di essere cucinati.


Menu giornaliero dieta dei funghi


COLAZIONE

Scegliere tra:

Caffè con latte scremato, succo di due arance o 2 kiwi, 4 gallette integrali.

Caffè o infuso con latte scremato. Una fetta di pane integrale con un cucchiaino

d'olio e pomodoro naturale.

Un bicchiere di latte scremato con cereali light, una porzione di frutta.


SPUNTINO E MERENDA

Scegliere tra:

Una fetta di pane integrale con 40 g di formaggio fresco o prosciutto cotto, un

caffè con latte scremato.

Un caffè con latte scremato e una porzione di frutta.

Uno yogurt scremato con cereali light.

Un caffè con latte scremato, un succo di frutta e tre gallette integrali.


PRANZO

PRIMO PIATTO 

Scegliere tra:

Cavoli o bietole o spinaci o fagiolini con champignon.

Champignon alla greca.

Insalata di champignon.

Champignon gratinati.

Misto di verdure e funghi.

Champignon alla siciliana.

Melanzane ripiene di champignon.


SECONDO PIATTO 

Scegliere tra:

una fettina di petto di pollo, di carne o pesce alla griglia.

Come contorno: un peperone lesso o una piccola patata lessa oppure riso o insalata verde.


DESSERT- Un frutto.


CENA

Accompagnata da 50 g di pane integrale e un'insalata di pomodori e lattuga o minestra di capellini.

Scegliere tra:

Una frittata di champignon.

Spaghetti con salsa di champignon.

Un misto d'asparagi e champignon.

Un filetto di pesce o pollo alla griglia con lamine di champignon fritti (scolare bene l'olio).

50 g di formaggio light, 50 g di prosciutto crudo senza grasso con lamine di champignon fritti (scolare bene l'olio).

Un hamburger di vitella con salsa di champignon.


DESSERT- Un frutto.

Le proprietà dei funghi

Sponsorizzato

Fonte straordinaria di minerali essenziali per la salute, tra cui il potassio, il fosforo, il rame e il selenio.

 

Potassio: insieme al sodio aiuta a mantenere l'equilibrio dei liquidi e gli elettroliti nelle cellule. Gioca un ruolo fondamentale nel mantenimento di un ritmo cardiaco regolare e di una pressione arteriosa normale. Gli ormoni regolano vello di potassio nel sangue; un grande consumo stimola la diuresi, forzando i reni che disperdono l'eccesso producendo più urina. Le persone che soffrono di malattie renali non possono liberarsi dell'eccesso di potassio, per questo devono aumentare il consumo elevato di questo minerale nella dieta. È essenziale per la trasmissione di tutti gli impulsi nervosi. Il fabbisogno giornaliero per l'uomo e per la donna è di 2-3 gr.

 

Fosforo: aiuta a formare e a mantenere le ossa e i denti sani, ed è necessario per liberare energia nella cellula. Il fa sogno giornaliero per uomo e donna è di 550 mg.

 

Rame: è necessario per lo sviluppo delle ossa e del tessuto connettivo. Aiuta ad assorbire il ferro degli alimenti. Interviene nella formazione di melanina, il pigmento che da colore alla pelle e ai capelli. Ha azione antiossidante ed è presente in molti enzimi che proteggono contro i radicali liberi richiesta giornaliera per uomo e donna è di 1,2 mg.

 

Selenio: è un minerale antiossidante; protegge le cellule contro i danni dei radicali liberi e lavora in unione con le vitamine A, C ed E. La mancanza di selenio è associata al rischio elevato di certi tipi d cancro e questo aumenta se in più c'è un basso consumo vitamina E (presente nella frutta secca, nei semi, nei germogli di grano, nell'avocado e nell'olio vegetale). Il fabbisogno  giornaliero va dai 55 ai 200 mcg.

 

Secchi o surgelati, i funghi sono comunque ottimi da utilizzare. Perdono un po' del loro profumo rispetto a quelli freschi ma hanno il vantaggio di essere sempre disponibili, superando così i limiti stagionali della raccolta. I funghi congelati, una volta tirati fuori dal congelatore, vanno utilizzati e cucinati immediatamente. I funghi secchi, invece, vanno prima reidratati e lasciati in ammollo per alcune ore in acqua tiepida.

NUTRIENTI E VALORI CALORICI DEI FUNGHI                    

Anche se la varietà di funghi è molto ampia, il valore nutritivo ed energetico è molto simile in tutti. Questo schema ti può servire da guida:

Per 100 g

Energia    28 kcal    

Proteine  2,4 g        

Carboidrati  4 g       

Fibre  3 g       

Lipidi  0,3 g   

MINERALI

Sodio 7 mg     

Potassio   500 mg         

Selenio   13,2 mcg      

Magnesio   16 mg           

Ferro  1 mg     

Fosforo   115 mg         

Rame 1 mg    

VITAMINE

Vitamina  C 5 mg          

Vitamina B1  0,15 mg        

Vitamina B2 0,44 mg        

Acido nicotinico 4,9 mg          

 

Acido folico  23 mcg   

 

Ti potrebbe interessare anche:

 

Funghi crudi: vediamo quali specie si possono mangiare   

 

Intossicazione da funghi

 

Sponsorizzato


Scrivi commento

Commenti: 2
  • #1

    Francesco (martedì, 17 febbraio 2015 12:14)

    In questo articolo si esaltano le proprietà dei funghi, ma è bene ricordare che TUTTI i funghi contengono tossine, anche quelli più commestibili.
    Il loro utilizzo in cucina, pertanto, è da prevedere in maniera assolutamente saltuaria!

  • #2

    dietatregiorni (giovedì, 12 marzo 2015 16:16)

    Grazie Francesco!