Dieta dimagrante equilibrata

Ecco una dieta equilibrata ma a basso apporto calorico attraverso la quale riuscirai a dimagrire 4 kg in un mese e a sentirti, allo stesso tempo, in piena forma. Carni, pasta o legumi che assunti nel modo indicato renderanno piacevole la tua dieta.

Dieta dimagrante equilibrata

E’ inevitabile, ogni giorno si  presentano davvero tante tentazioni sotto forma di calorie a cui è impossibile resistere.

 

Gli aperitivi, mangiare al ristorante o partire per un weekend enogastronomico... mantenere la linea non è sempre facile e per questo, di sicuro, torneremo a casa con qualche chilo di troppo.

 

La dieta equilibrata di cui ti parliamo è un programma alimentare dei "buoni propositi", ideale per rimettersi in forma in qualsiasi periodo dell'anno in cui ci si è trascurati un po'.

 

Elaborata da un esperto nutrizionista, si tratta di un regime a basso apporto calorico ma anche equilibrato. Prevede infatti tutti i nutrimenti di cui hai bisogno inoltre, è rapida ed efficace.

 

Vengono anche offerti dei suggerimenti per rafforzare la tua volontà nell'intraprendere una dieta con piccoli trucchi facili da mettere in pratica in grado però di assicurare il successo.

 

Se seguiti abitualmente ti condurranno ad uno stile di vita corretto, sano e dimagrante.

Per un'alimentazione sana ed equilibrata.

Consumare 4 o 5 pasti al giorno.

 

Il 60 per cento dell'ingestione energetica giornaliera deve essere fatta prima delle 4 del pomeriggio, con colazioni complete ed equilibrate: latte o derivati a basso contenuto di grassi + carboidrati semplici + carboidrati complessi in quantità moderate.

 

La cena deve essere il più leggera possibile.

 

Mangiare lentamente e masticare bene.

 

Non spizzicare tra un pasto e l'altro.

 

Sale. È sufficiente la quantità di sale contenuta negli alimenti. E possibile ricorrere a prodotti iposodici, utilizzati anche dagli ipertesi, in vendita nelle erboristerie o in farmacia.

 

Utilizzare erbe aromatiche, spezie, limone che esaltano i sapori senza dover ricorrere all'aggiunta di sale.

 

Bere almeno 1,5/2 litri di acqua al giorno.

 

Evitare i cibi ricchi di grasso, come carni grasse, quale quella di maiale, tutti i tipi di insaccati, burro, margarina e formaggi grassi molto stagionati.

 

Cucinare le verdure a vapore o nella pentola a pressione.

 

Carne e pesce alla piastra con olio di oliva e accompagnati da verdure.

 

In una dieta equilibrata non eliminare mai i legumi.

 

3 o 4 giorni alla settimana è necessario mangiare come primo piatto: 80 gr (peso dopo la cottura) di riso o pasta, 150-200 gr di patate lesse o arrosto oppure, come piatto unico, ceci, lenticchie o legumi in genere (30-40 gr, peso a crudo, che corrispondono a 70-80 gr, dopo la cottura senza però utilizzare grassi, solo verdure) a scelta.

 

È inoltre possibile preparare un'insalata a base di lenticchie, ceci o fagioli con peperone, cipolla e pomodoro o qualsiasi altro ortaggio desiderato, condita con un po' di olio di oliva e aceto.

 

L'aceto balsamico di Modena conferisce un sapore molto particolare ai tuoi piatti.

Menu dieta dimagrante equilibrata 1200/1400 calorie

COLAZIONE

Scegliere un alimento di ciascun gruppo. 

 

Gruppo A

Caffè con latte scremato (200 ml: equivalenti a un bicchiere) o parzialmente scremato (100 ml: equivalenti a mezzo bicchiere).

Infusi in quantità libera con edulcorante (si consigliano quelli che contengono aspartame).

È possibile sostituire il latte con: 2 formaggini a basso contenuto di grassi, 1 yogurt magro (naturale o con frutta), ricotta (100-125 gr), formaggio fresco ricco di fibre (100-125 gr) oppure formaggio magro (50-60 gr). 

 

Gruppo B

Un frutto (mela, arancia, kiwi, pera, ecc.). Evitare le varietà di frutta ad alto contenuto calorico (banana, uva, avocado, frutta secca, fichi, mango, pesche noci). Succo di arancia naturale (1/2 bicchiere), di pomodoro (1 bicchiere) oppure di qualsiasi altra frutta (1 bicchiere scarso). Se si tratta di succo di pomodoro naturale è possibile berne in maggiore quantità (1 bicchiere).

 

Gruppo C

1 biscotto integrale, 20-30 gr di cereali arricchiti con fibre oppure 2 fette biscottate integrali.

È possibile sostituire il gruppo del latte e derivati con 1 cucchiaio di olio di oliva per condire.

 

A METÀ MATTINATA

Infuso o caffè con latte scremato. 1 yogurt magro alla frutta, un frutto oppure una fetta di pane integrale con un po' di fesa di pollo o di tacchino o un formaggino magro.

 

PRANZO

Primo piatto.

Scegliere tra:

Insalata mista (250-300 gr). Verdura al vapore o ripassata al forno

(200 gr). 1 piatto di crema, minestra o purea di verdure, senza panna, con patate (50 gr). 1 tazza di succo di pomodoro con spezie (senza pane). Attenzione alla quantità di olio utilizzato!

È possibile mangiare ma in piccole quantità, barbabietole, mais, piselli, fave, sottaceti (olive, cetriolini, ecc.). 

 

Secondo piatto.

Scegliere tra: 100 gr di carne: filetto di vitella, di manzo o di coniglio. 100 gr di carne di maiale (lombata o filetto, eliminando il grasso visibile).

100 gr di carne bianca: pollo senza pelle (1 coscia, 1/2 petto) o petto di tacchino.

100 gr di fesa di pollo o di tacchino.

125 gr di pesce bianco (merluzzo, sogliola, orata, spigola).

100 g di pesce azzurro (acciughe, sardine, sgombro, salmone, tonno, pesce spada, ecc.).

Consumare il pesce azzurro almeno una volta alla settimana. 150 gr di vongole o cozze.

100-125 gr di calamari o simili.

100-125 gr di gamberi.

125 gr di gamberetti, aragosta o astice.

125 gr di gamberoni o simili.

1 uovo (a frittata, strapazzato, sodo ma mai fritto).

Consumare al massimo 4-5 uova alla settimana.

È possibile cucinare i secondi piatti alla piastra, in acqua bollente o al forno dato che richiedono minori quantità di grassi in fase di cottura e condirli con limone, aglio, prezzemolo e olio. Olio per tutto il pranzo: un cucchiaio piccolo (10 ml). 20 gr di pane integrale. 1 frutto.

 

MERENDA

Infuso o caffè con latte scremato (200 ml, equivalenti a un bicchiere). 1 frutto, 1 yogurt magro o succo di frutta naturale (1 bicchiere scarso).

 

CENA

Primo piatto.

Scegliere tra:

Insalata mista (250-300 gr), verdure al vapore o ripassate al forno (200 gr)

oppure 1 piatto di crema, minestra o purea di verdure (senza panna) con patate (50 g).

Attenzione alla quantità di olio utilizzato per condire.

È possibile mangiare ma in piccole quantità, barbabietole, mais, piselli, fave, sottaceti (olive, cetriolini, ecc.). 

 

Secondo piatto. 

Scegliere tra:

100 gr di carne: filetto di vitella, di manzo o di coniglio.

100 gr di carne di maiale (lombata o filetto, eliminando il grasso visibile).

100 gr di carne bianca: pollo senza pelle (1 coscia o 1/2 petto) o petto di tacchino.

100 gr di fesa di pollo o di tacchino.

125 gr di pesce bianco (merluzzo, sogliola, orata, spigola).

100 gr di pesce azzurro (acciughe, sardine, sgombro, salmone, tonno, pesce spada, ecc.) Il pesce azzurro va mangiato almeno una volta alla settimana.

150 gr di vongole o cozze.

100-125 gr di calamari o simili.

100-125 gr di gamberi.

125 gr di gamberetti, aragosta o astice.

125 gr di gamberoni o simili.

1 uovo (a frittata, strapazzato, sodo ma mai fritto).

È possibile cucinare i secondi alla piastra, in acqua bollente, al forno, con limone, aglio, prezzemolo e olio di oliva.

Olio per tutta la cena: un cucchiaio piccolo (10 ml).

20 gr di pane integrale.

1 frutto.

 

Per il successo di questa dieta equilibrata:

Rispettare gli orari dei pasti e non trascorrere molte ore senza mangiare.

Variare la propria alimentazione in modo tale che i menu non risultino monotoni. 

Praticare esercizio fisico. 

Utilizzare olio extravergine di oliva ma senza esagerare, ha un elevato contenuto calorico.

Le uova, meglio cotte, a frittata o al tegamino piuttosto che fritte.

Frutta. Non più di tre frutti al giorno.

Nel corso della settimana è preferibile mangiare più pesce che carne. 

Optare per carni povere di grassi ed eliminare a crudo il grasso visibile.

Per quanto riguarda il pesce, è possibile utilizzare sia il pesce azzurro che quello bianco.

Utilizzare edulcoranti non calorici come la saccarina. 

Altri edulcoranti come il fruttosio, lo xilitolo o il sorbitolo contengono lo stesso numero di calorie dello zucchero.

Usare il sale con moderazione. 

Bere infusi nelle quantità desiderate dal momento che sono privi di calorie. 

Spezie. Nemmeno le spezie apportano calorie e possono essere utilizzate in tutta libertà. Sono molto utili quando occorre seguire una dieta priva di sale dal momento che esaltano il sapore delle pietanze senza incidere negativamente sull'apporto calorico.

Per placare la sete, bere acqua, bibite ipocaloriche o infusi con edulcorante artificiale privo di calorie. 

Mangiare verdura a tutti i pasti principali, che sia ad insalata, cotte per condire i primi piatti o come guarnizione del secondo piatto.

Le carni, le uova e il formaggio devono rivestire un ruolo piccolissimo all'interno di ciascuno dei pasti. 

Per quanto riguarda il formaggio, meglio quello fresco e magro. 

Evitare sempre i formaggi stagionati. 

Utilizzare metodi di cottura semplici: alla piastra, al sale, al forno o al vapore.

Evitare i sughi per non cadere nella tentazione di bagnarci il pane.

È possibile mangiare della frutta secca, anche se in piccole quantità dato l'elevato apporto calorico, visto che hanno molti benefici per la salute.

Non utilizzare burro o panna. Sostituirli con prodotti ipocalorici. 

Attenzione allo zucchero semplice e ai derivati (marmellate, miele, cioccolata, caramelle, dolci, torte, frutta sciroppata e gelati). 

Quando si va a fare la spesa non dimenticatevi che il miglior modo per evitare di consumare questi prodotti è di non averli a portata di mano. 

Cercate di evitare le fritture che assorbono molto olio e non consumare cibi precotti né pasti rapidi.

Questa dieta equilibrata da 1200/1400 calorie che vi proponiamo dura 15/30 giorni, e si possono perdere da 2 a 4 kg.

 

Ti potrebbe interessare anche:

Dieta armonia


Dieta ideale



Scrivi commento

Commenti: 0