Cerotto anticoncezionale light

Il cerotto anticoncezionale light ha meno effetti collaterali (e anche molti benefici), formula leggera e praticità sono i suoi punti di forza, e sulla pelle resta invisibile. Lo chiedono le donne: minor dosaggio, minor frequenza di assunzione, minori effetti collaterali. Soprattutto d'estate, quando cambiano i ritmi e le abitudini. Lo confermano le ricerche condotte su mille italiane in età fertile: il bisogno di leggerezza condiziona la scelta del contraccettivo.


Cerotto anticoncezionale light: come si usa e le controindicazioni
Cerotto anticoncezionale light

Un nuovo cerotto contraccettivo soddisfa tutte: pratico e sicuro, piccolo come una moneta da due euro, leggero nel dosaggio. La soluzione ideale per teenager, sportive, donne con mestruazioni abbondanti o dolorose o che dimenticano spesso la pillola.

 

Il cerotto anticoncezionale light per le sue caratteristiche è indicato per le più giovani, sempre ovviamente con il consiglio e l'approvazione del ginecologo. È infatti molto discreto e adatto anche a chi, come le giovanissime, non ha ancora molta confidenza con i suo corpo.

 

In più non richiede di ricordare scadenze giornaliere come la pillola. Molto discreto non si fa notare nel rapporto con il partner e non crea imbarazzi.

 

Vantaggi del cerotto anticoncezionale light rispetto alla pillola.

 

ATTIVI A BASSO DOSAGGIO.

Il nuovo cerotto contiene gestodene ed etinilestradiolo a basso dosaggio, spiega il professor Annibale Volpe, past president della Sic (Società italiana di contraccezione). Il primo è un progestinico: riesce a inibire l'ovulazione con dosi più basse rispetto ad altri, garantendo un controllo ottimale del ciclo e un'elevata efficacia contraccettiva. Grazie alla particolare struttura molecolare, ha un'ottima penetrabilità nella pelle. Il secondo è l'agonista estrogenico più usato.

 

LIVELLI ORMONALI COSTANTI.

La via transdermica consente di mantenere costanti nel sangue i livelli ormonali che con la pillola invece fluttuano, pertanto un ritardo o una dimenticanza non causano la ripresa dell'ovulazione.

 

PIÙ SICUREZZA.

Elimina il problema dell'assorbimento gastrointestinale (vomito e dissenteria possono compromettere l'efficacia del contraccettivo assunto per bocca). Riduce il problema delle dimenticanze, aumentando l'aderenza alla terapia che arriva al 98-99%. Il pearl index (l'indice che misura l'efficacia dei metodi contraccettivi) è superiore a quella di altri sistemi, come le pillole e i preservativi.

 

FASTIDI RIDOTTI.

Rispetto all'altro cerotto contraccettivo disponibile sul mercato, a base di norelgestromina ed etinilestradiolo, è stata evidenziata una minore incidenza di mastodinia (dolore e tensione al seno). Minori anche i rischi di cefalea rispetto alla pillola contenente etinilestradiolo e levonorgestrel.

Come si usa il cerotto anticoncezionale light.

Sponsorizzato

Ogni confezione contiene 3 cerotti: il primo va applicato il primo giorno del flusso mestruale e sostituto dopo 7 giorni, per 3 settimane consecutive. Nella quarta settimana non va applicato niente: inizia la mestruazione.

 

Le aree raccomandate sono l'addome, il gluteo o la parte esterna del braccio. E trasparente e sparisce anche sotto il bikini più ridotto. È consigliabile cambiare sempre la sede, per evitare irritazioni e rossori. Una settimana dopo la rimozione dell'ultimo cerotto, si inizia un nuovo ciclo.

 

Ogni confezione ne contiene 3: se ne applica uno a settimana, e se si stacca? Si possono trascorrere intere giornate in piscina o al mare, in sauna o nell'idromassaggio. Si può prendere il sole e fare sport. Gli studi hanno dimostrato che la percentuale di distacco è inferiore al 5%: per ridurre i rischi, basta applicarlo sulla pelle pulita e asciutta, premendo per 30 secondi (importante non utilizzare lozioni, creme, oli, polveri, trucco).

 

In caso di distacco, va applicato un nuovo cerotto il prima possibile. Non cercate di riattaccare quello vecchio con lo scotch! Se sono trascorse più di 24 ore, la protezione non è più garantita: è bene cominciare subito un nuovo ciclo e usare un preservativo per i primi 7 giorni.

 

IN CASO DI DISTURBI DEL CICLO.

Le italiane temono gli effetti collaterali (aumento di peso e cellulite i più temuti) e le controindicazioni.

Ciò spiega il basso utilizzo di pillole e cerotti: intorno al 19%, contro una media europea del 30-33%.

 

Timori immotivati, confermano gli studi, che invece dimostrano molteplici benefici dei contraccettivi ormonali: riduzione di disturbi come il dolore mestruale, sindrome premestruale, irregolarità del ciclo.

 

Il cerotto ha un effetto protettivo nei confronti del tumore dell'ovaio o dell'endometrio. E non sembra incidere sul desiderio sessuale. Il rischio di sanguinamento tra una mestruazione e l'altra è basso e diminuisce nel tempo.

 

A chi è adatto il cerotto anticoncezionale light.

È adatto a tutte le donne ma, avendo basse dosi di estrogeno, va bene specialmente per adolescenti, donne in premenopausa, neomamme che non allattano (dopo 6 settimane dal parto), donne con intolleranza al glutine o al lattosio (presenti nella pillola).

Controindicazioni del cerotto anticoncezionale light

Sponsorizzato

Le controindicazioni sono: predisposizione alle tromboembolie arteriose e venose, ipertensione arteriosa, malattie cerebrovascolari, diabete, emicrania con aura. Le linee guida suggeriscono un consulto ginecologico dopo 3 mesi di utilizzo di un contraccettivo ormonale.

 

Metodi anticoncezionali preferiti.

 

I PIÙ USATI.

Secondo una ricerca DoxaPharma i sistemi preferiti sano il preservativo (41%), i metodi naturali (20%), il coito interrotto (20%) e la contraccezione ormonale (19%), soprattutto la pillola (68%). Seguono anello vaginale (14%), cerotto (9%) e spirale (9%).

 

I PIÙ EFFICACI.

In cima alla classifica c'è la spirale, seguita dalla pillola. Per questi metodi il rischio di gravidanza è inferiore all'1%, ma nessuno protegge dalle malattie sessualmente trasmesse né dalle infezioni, come invece accade con i preservativo. L'utilizzo combinato di pillola e profilattico ("doppia barriera") è il metodo più raccomandato.

 

I PIÙ COMODI.

I sistemi "fit and forget" ("metti e dimentica") durano almeno 3 anni: rientrano in questa categoria la spirale e l'impianto sottocutaneo (viene impiantato all'altezza dell'avambraccio un piccolo tubo contenente etonogestrel). La pillola stagionale, a base di levonorgestrel ed etinilestradiolo, deve essere assunta per 3 mesi consecutivi, senza pause, e permette di avere solo 4 cicli programmati in un anno.

 

Per saperne di più..

Sex&Co: è un'App gratuita che consente di trovare il contraccettivo più adatto.

 

sicontraccezione.it: contiene un decalogo su pillole e cerotti.

 

lapillolasenzapillola.it: per chiedere consulto a un gruppo di ginecologhe.

 

patentino.sceglitu.it/: programma di informazione sulla contraccezione promosso dalla Sigo.

Sponsorizzato

Commenti: 0