Pillole dimagranti: ecco perché fanno male

Ecco cosa si nasconde dietro la promessa di perdere peso ricorrendo a "prodigiose" pillole dimagranti, compresse brucia-grassi e intrugli soppressori della fame: i rischi ci sono, e il gioco non vale la candela.


Pillole dimagranti non sono efficaci: ecco perché evitarle
Pillole per dimagrire

Ogni anno le feste natalizie rappresentano un banco di prova per la nostra linea.


Esaurita la sfilza di pranzi lunghissimi e cene rinforzate, è facile ritrovarsi con qualche chilo in più.


Allora la tentazione dì ricorrere a semplici escamotage è forte, soprattutto se veniamo bombardati da pubblicità di prodotti che promettono risultati strepitosi senza grandi sforzi. Troppo 'facile" per essere vero.

Le pillole dimagranti NON sono efficaci

Sponsorizzato

Diciamolo subito: le pillole e gli "intrugli" dimagranti non sono efficaci. Di solito si tratta di prodotti a base di principi attivi che, assunti insieme a generose quantità di acqua, si gonfiano nello stomaco dando un momentaneo senso dì sazietà. Poco dopo, però, ciò che resta sono solo gli attacchi di fame, che spingono a mangiare ancora di più!


Inoltre, molte di queste pillole sono ricche di caffeina e diuretici che possono causare disidratazione e squilibrio elettrolitico, nonché stati di nervosismo, ansia e ipertensione.


Su internet le ordinazioni di pillole dimagranti e "mangia-calorie" sono sempre più numerose.


Ma spesso le confezioni riportano scritte ingannevoli, e, pur dichiarati come puramente vegetali, molti prodotti contengono eccipienti chimici.


Recenti studi hanno rivelato risultati preoccupanti: dalle analisi è emerso che quasi il 90% delle pillole dimagranti contiene principi attivi che mettono in serio pericolo la salute, come la sibutramina e il rimonabant, principi ormai banditi dal mercato perché rischiosi soprattutto per il sistema cardiovascolare, ma ancora prodotti e venduti a prezzi concorrenziali in modo illegale.


La conclusione? No alle scorciatoie, sì a un percorso graduale fatto di alimentazione equilibrata e tanta attività fisica: questo resta, in definitiva, l'unico modo sicuro per dimagrire e ritrovare il peso forma e giovare alla salute e alla longevità. 

No al fai-da-te, sì a una dieta sana!

Sponsorizzato

Gli integratori riportano, per obbligo di legge, la dicitura che li indica come possibili coadiuvanti della perdita di peso, ma attenzione: qualsiasi integrazione farmacologica dimagrante, anche se "naturale" e sotto forma di barrette, beveroni, gocce o capsule, deve essere assunta con criterio e sotto consiglio medico.

 

Fermo restando che nessuna pillola può sostituirsi all'alimentazione giusta e alla buona volontà di chi la segue.

 

Se si riesce a seguire una dieta sana e bilanciata e a fare sport, dimagrire sarà non solo sicuro, ma anche d'aiuto al benessere generale dell'organismo.

 

Sempre più spesso le adolescenti abusano di pillole dimagranti, condividi questo articolo con le tue amiche, in modo che possano conoscere i rischi a cui vanno incontro!

 

Leggi anche: Farmaci per dimagrire: divieti e novità

 

Sponsorizzato


Scrivi commento

Commenti: 0