Dieta delle “Iene” per disintossicarsi dai metalli pesanti

Ilary Blasi e da Teo Mammuccari, nella puntata de “Le Iene” in onda il 5 marzo 2015 hanno presentato un servizio su una dieta speciale, ideata da due medici di Caserta, che permette al corpo di disintossicarsi dai metalli pesanti e dall’inquinamento , che sono tra le cause principali di tumori.


Dieta “Iene” per disintossicarsi dai metalli pesanti
Il servizio tv sulla terra dei fuochi "le Iene”

Si tratta di una dieta ricca di frutta e verdura, che permette alle cellule del nostro corpo di tornare a funzionare correttamente.


Per fare questa dieta, oltre che seguire i consigli del proprio medico di fiducia è anche importante, come ha spiegato il dottore intervistato da Nadia Toffa; comprare sempre la frutta e la verdura di stagione, leggere bene le etichette, non pensare al risparmio quando si parla di alimentazione.

 

Comprare l’olio extravergine d’oliva ( spremitura a freddo),  è un prodotto sano e genuino, dalle mille proprietà benefiche.

 

Le persone che hanno seguito questa dieta si sono sottoposte ad un test;

risultato positivo, esse hanno subito notato dei netti miglioramenti dello stato di salute generale. Niente più mal di testa, meno stanchezza psico-fisica, e molta più energia vitale.

 

Le donne che avevano qualche chilo in più lo hanno perso, anche se questa dieta, ormai ribattezzata la “dieta delle Iene”, non è una dieta dimagrante!

 

Un consiglio per tutti: nella dieta giornaliera aumentare l'utilizzo dei legumi, degli ortaggi, verdure, frutta e olio extravergine d'oliva, usato come esclusivo grasso di condimento.

 

Il consumo di carne va ridotto, soprattutto di quella bovina, sostituita quasi integralmente dalla carne di pollo, tacchino, coniglio.

Dieta per disintossicarsi dai metalli pesanti : menu settimanale 

Sponsorizzato

Attenzione: questa dieta per disintossicarsi dai metalli pesanti non ha (per il momento) nessuna validità scientifica, riportiamo il menu a scopo informativo.

 

Prima di seguire questa dieta chiedi un consiglio al tuo medico di fiducia.

 

Schema alimentare per il ripristino delle condizioni fisiologiche cellulari a prevalenza di proteine vegetali.

 

 

TUTTI I GIORNI.

Colazione: 250 ml di acqua (Sant’ Anna, Levissima o Santa Croce), tiepida (tenere sul fuoco per 20 secondi) con un limone spremuto.

 

Uno yogurt bianco non cremoso, quattro fette biscottate con miele o un bicchiere di cereali, tre noci o tre mandorle amare, o un cucchiaio di semi di girasole/sesamo/Chia (i semi di chia sono ricavati da una specie vegetale denominata Salvia hispanica).

 

Mezz’ora prima di cena: 350 ml d’acqua con un limone spremuto, crudité di verdure in cui deve sempre esserci un gambo di sedano, un pò di prezzemolo, più una mela.

 

Spuntino: frutta di stagione a scelta (2 / 3 frutti al giorno).

 

DIETA PER DISINTOSSICARSI DAI METALLI PESANTI.

 

MENU SETTIMANALE TIPO.

 

Lunedì:

Pranzo: piatto di riso integrale cotto nella seguente maniera: una parte di riso, 3 parti di acqua e cuocere per 40 minuti (in alternativa tenere a bagno la notte come con i legumi), al pomodoro, con verdure o legumi.

Cena: una porzione di pesce a scelta, un contorno di verdure o ortaggi di stagione cotti, consumare almeno due cucchiai di olio extravergine di oliva (prima spremitura a freddo) crudo.

 

Martedì:

Pranzo: un piatto di grano saraceno, orzo , farro o Quinoa, condito con verdure, pomodoro o burro (questi cereali in chicco sono reperibili tranquillamente anche sotto forma di pasta).

Cena: una porzione a scelta di carne bianca (coniglio, pollo, tacchino) uno contorno di verdure o ortaggi di stagione cotti, consumare almeno due cucchiai di olio extravergine di oliva (prima spremitura a freddo) crudo.

 

Mercoledì:

Pranzo:  un piatto di riso integrale, cotto nella seguente maniera: una parte di riso, tre parti di acqua, cuocere per 40 minuti (in alternativa tenere a bagno la notte come con i legumi) al pomodoro, con verdure o legumi.

Cena: una porzione di pesce a scelta, un contorno di verdure o ortaggi di stagione cotti, consumare almeno due cucchiai di olio extravergine di oliva (prima spremitura a freddo) crudo.

 

Giovedì:

Pranzo: un piatto di grano saraceno, orzo, farro condito con verdure, pomodoro o burro.

Cena: una porzione a scelta di pesce, in alternativa una porzione di carne bianca, un contorno di verdure o ortaggi di stagione cotta, consumare almeno due cucchiai di olio extravergine di oliva (prima spremitura a freddo) crudo.

 

Venerdì:

pranzo: un piatto di grano saraceno, orzo o farro condito con verdure.

Cena: una frittata con due uova e verdure, un contorno di verdure o ortaggi di stagione cotta, in alternativa un secondo di pesce a scelta, consumare almeno due cucchiai di olio extravergine di oliva (prima spremitura a freddo) crudo.

 

Sabato:

Pranzo: piatto di riso integrale cotto nella seguente maniera: una parte di riso, tre  parti di acqua cuocere per 40 minuti (in alternativa tenere a bagno la notte come con i legumi) al pomodoro o con verdure.

Cena: pasto libero, consumare almeno due cucchiai di olio extravergine di oliva (prima spremitura a freddo) crudo.

 

Domenica:

Pranzo: pasto libero.

Cena: 300 g di frutta di stagione.

 

Si ricorda di ridurre (almeno che non sia diversamente prescritto); latte e formaggi, carne rossa, patate, pane e derivati del pane, frutta acida, succhi di frutta, bevande gassate.

 

Raccomandazioni:

Prima di seguire la "dieta delle Iene" per disintossicarsi dai metalli pesanti consultare il proprio medico di fiducia.

 

leggi anche: Dieta mima-digiuno del dott. Valter Longo

 

Qui il video completo del servizio sulla terra dei fuochi da "le Iene"

 

Sponsorizzato


Scrivi commento

Commenti: 1