Lo stress fa ingrassare

I grassi prodotti dallo stress.

Lo stress, vero «male del secolo», è un fenomeno spesso silente, le cui conseguenze possono rimanere nascoste a lungo.

Lo stress fa ingrassare?
Stress

Ogni situazione di stress forte e prolungato causa la liberazione di due ormoni, il cortisolo e l'adrenalina, prodotti dalle ghiandole surrenali, localizzate sopra i reni.

 

I loro ormoni lavorano assieme ad altri: uno è secreto dal pancreas (l'insulina, di cui abbiamo parlato nei paragrafi precedenti) e gli altri sono prodotti dalla tiroide.

 

Importanti per il metabolismo, questi hanno diversi effetti, tra cui un aumento del battito cardiaco.

Stress, meno calorie, aumento della massa grassa

Maggiore è lo stress, più saranno sollecitate le ghiandole surrenali, mentre la tiroide tenderà a lavorare il meno possibile, e di conseguenza il metabolismo rallenterà.

 

Si tenderà così a consumare meno calorie a scopo energetico, con un conseguente aumento della massa grassa, soprattutto nella regione addominale (sotto l'ombelico). Questo processo sembra essere meno dannoso di quello causato dall'eccesso di glucidi, ma comunque non è innocuo.

 

Si può essere ipo o ipertiroidei. Nel primo caso si tenderà a ingrassare, nel secondo a dimagrire.

 

Per non ingrassare a causa dello stress esistono parecchie soluzioni come l'attività fisica: naturalmente a patto che non sia eccessiva, altrimenti diventa a sua volta una causa di stress!


La meditazione rappresenta sempre una buona opzione.

 

Un altro modo consiste nel dedicare più tempo ai pasti: di solito le persone stressate mangiano velocemente, senza prestare attenzione al cibo e masticando poco.

 

Questo comportamento ha come conseguenza un deficit della stimolazione dei recettori cerebrali.

 

In altre parole, il senso di sazietà sarà raggiunto in un tempo più lungo.

Una porzione non basta, a volte nemmeno due...


Si tenderà, così, a mangiare più del necessario, a digerire con difficoltà e ad accumulare l'eccesso calorico sotto forma di tessuto adiposo, e ad ingrassare.

 

Per evitare questi inconvenienti bisogna innanzitutto masticare più lentamente: il cervello può così capire per tempo quando ha ottenuto la quantità di glucidi e di nutrienti di cui ha bisogno e dare nei giusti tempi il segnale di sazietà.

 

Leggi anche: Dieta antistress

 


Scrivi commento

Commenti: 0