Pitaya gialla, il frutto del benessere

La Pitaya gialla ha eccellenti qualità nutrizionali: favorisce il transito intestinale, ha un alto potere antiossidante, stimola il metabolismo e aiuta a ridurre il grasso.

In più, è anche buono!


pitaya gialla, il frutto del benessere
Pitaya gialla

La pitaya gialla è un frutto poco conosciuto, ma, oltre ad avere un gusto dolce e aromatico, vanta anche proprietà salutari eccezionali.

 

La coltivazione della pianta (Selenicereus megalan-thus) è diffusa soprattutto nel Sud America, in particolare lungo le Ande.

 

La Pitaya gialla chiamata anche "frutto del drago" per via delle sue brattee rosse simili alle scaglie di un drago, ha una polpa gialla e succosa, dal sapore simile a quello del melone, e ricca di semi neri commestibili, dal vago sentore di nocciola.

 

La pitaya gialla pur essendo molto gustosa, in Europa è quasi impossibile assaggiarla fresca: non è, infatti, di facile esportazione, poiché molto sensibile agli sbalzi di pressione.

 

Possiamo però mangiare il frutto deidratato, che mantiene comunque le sue numerose proprietà benefiche.

I benefici della Pitaya gialla

La Pitaya gialla è un alimento ricco di fibre, e promuove lo sviluppo di batteri benefici che migliorano la flora batterica e le funzioni intestinali.

 

Inoltre, i suoi semi finissimi sono un lassativo naturale. Per questo è particolarmente consigliato a chi soffre di intestino pigro e stitichezza (al contrario, non è consigliato a chi ha un colon estremamente irritabile).

 

Contiene poi buone quantità di ferro, fosforo, proteine, calcio e vitamine essenziali, come la A e la C.

 

Tutto ciò lo rende un alimento dall'alto potere antiossidante, che combatte la formazione di radicali liberi e quindi contrasta i processi di invecchiamento; svolge una funzione stimolante sul metabolismo e sull'appetito, grazie al contenuto di proteine; favorisce la digestione e contribuisce a ridurre il grasso.

 

Per il suo contenuto naturale in zuccheri, è di supporto all'organismo per mantenere bassi i livelli dì glucosio nel sangue.

 

Infine, un consumo regolare di Pitaya gialla irrobustisce la salute di occhi, memoria, ossa, denti e tessuti (nella medicina tradizionale delle popolazioni andine, ad esempio, viene impiegata per aiutare la guarigione di tagli e ferite), mentre la pelle appare più luminosa.

 

Tutte queste preziose virtù fanno rientrare a buon diritto la Pitaya gialla nella categoria degli "alicamenti", vale a dire alimenti funzionali con un alto potere di prevenzione per la nostra salute.


Come consumare la Pitaya gialla

Possiamo beneficiare delle proprietà della Pitaya gialla consumando il frutto deidratato, a patto di verificarne la qualità, in base a questi criteri.

 

Preferite la varietà gialla, in quanto più ricca di elementi nutritivi.

 

Controllate la provenienza da coltivazioni biologiche.

 

Accertatevi che la disidratazione avvenga a basse temperature(55°C) in modo che la Pitaya gialla mantenga intatte tutte le le sue qualità.



Da oggi la tua regolarità la regoli tu con Pitaya Gialla: frutto 100%, puro, disidratato, sempre a portata di mano, che puoi dosare tu nei tempi e nella quantità. Ricca in fibre, fonte di ferro e fosforo: un aiuto prezioso per il tuo equilibrio. Intatta, dalle Ande con tutta la qualità controllata.

 



Commenti: 2
  • #2

    FruttaWeb (mercoledì, 04 marzo 2015 17:13)

    Salve da FruttaWeb!
    Nel nostro sito sono presenti moltissimi prodotti freschi sempre disponibili, tra cui anche la pithaya (gialla, rossa a polpa bianca, rossa a polpa rossa) qui: http://goo.gl/VXlaOL
    La merce arriva entro 24 ore dalla spedizione dell'ordine, in tutta Italia!
    Per qualsiasi informazione, o curiosità, siamo disponibili telefonicamente al numero 051 6900311, oppure alla mail: info@fruttaweb.com
    A presto, un saluto da FruttaWeb!!

  • #1

    luisa (lunedì, 15 dicembre 2014 20:19)

    si può prendere con i diverticoli?