Dieta dei segni zodiacali

È possibile conoscere la dieta migliore in base al segno zodiacale?

La risposta è affermativa e chiunque abbia imparato a districarsi negli aspetti e nelle posizioni planetarie può sfruttare in mille modi questo sapere.


Dieta dell'oroscopo e dello zodiaco
Zodiaco

DIETA DELL'OROSCOPO. ALIMENTAZIONE SEGNO PER SEGNO.

 

L'ARIETE va nutrito con fiorentine al sangue o con cicliche dosi selvaggina ben cucinata.

 

Il TORO non dice mai di no e se lo portate nel miglior ristorante della città, rimpinzandolo di mousse gamberetti, di polli novelli, di lasagne e di scaloppine di vitello.

 

Il GEMELLI adora il fast-food non è un esperto di cucina.

 

Il CANCRO adora i dolci, le te le bricche calde che mangia anche quando è ancora immerso nel mondo dei sogni.

 

Il LEONE non è una forchetta straordinaria, ma tra i suoi rappresentanti si possono incontrare mangiatori robusti, in genere attratti carboidrati.

 

La VERGINE critica tutto ciò che tocca e mangia, quindi sarà bene non farsi invitare a pranzo o a cena.

 

La BILANCIA è più attenta alla bellezza estetica del servizio e alla disposizione dei cibi sul piatto, che alla qualità del cibo stesso.

 

Lo SCORPIONE ama la cucina piccante e la carne al sangue.

 

Il SAGITTARIO sarà facilmente conquistabile se lo portate in un ristorante indiano o giapponese.

 

Il CAPRICORNO è un buon intenditore di vini, predilige i rossi corposi.

 

L'ACQUARIO è spesso inappetente, propugnatore di diete strane e più o meno originali dalle quali è conveniente tenersi alla larga.

 

I PESCI l'uomo è un gran bevitore. La donna si nutre invece di sogni e d'amore.

 

In astrologia l'alimentazione è legata a tre fattori: a Giove, signore di tutto quanto è legato alla bocca e al palato; alla seconda casa; al segno del Toro. Se questi fattori sono armonici, l'individuo è un buon mangiatore e, attraverso l'alimentazione, può prevenire le malattie. Se disarmonici è l'alimentazione che procura guai che seri.

 

I pianeti che sono stati associati agli alimenti: il Sole alla pasta e alla frutta, e la Luna al latte e i suoi derivati.

 

Mercurio limita la voracità gioviana e propone individui che si mentano "intellettualmente" e non quantitativamente.

 

Venere dona raffinatezza gastronomica.

 

Marte governa le carni rosse di ogni tipo.

 

Giove è l'alimentazione ed è associato ai cibi che fanno ingrassare. 

 

Saturno rappresenta rinuncia e privazione e invita al digiuno e alla dieta stretta.

 

Urano, associato alla tecnica e alla tecnologia, è il pianeta dei cibi scatola, dei surgelati e delle bibite gassate.

 

Nettuno è associato ai liquidi, alcolici e al pesce di ogni tipo.

 

Plutone è associato a tutto ciò che è nascosto e trattenuto, come i tartufi e le droghe.

La dieta per il segno zodiacale, alimentazione consigliata.

Sponsorizzato

ARIETE.

Con la sua grande energia l'Ariete sente la necessità di un'abbondante alimentazione, ma sa anche seguire la più ferrea dieta per raggiungere il peso forma. Adora una tavola imbandita all'aperto, mangiare pane e salame in campagna, un piatto di tagliatelle, un pollo ruspante con contorno di patate fritte, frutta in abbondanza, il tutto innaffiato da un buon vino rosso. Apprezza tutto ciò che la provvidenza gli offre e non si pone problemi. Deve tuttavia limitare i grassi e gli eccessi.

 

TORO.

Il Toro è sinonimo di golosità e raffinatezze perché è un intenditore. L'alimentazione è vissuta quindi come un sintomo di amore per la vita, una gioia, una passione, un rito, un rinnovamento. Verdure, uova, farina e tutto ciò che è natura e naturale viene scelto con molta attenzione e tutto viene pesato e mescolato, seguendo regole che stupiranno i commensali. Goloso, vorace, possessivo, deve cercare di moderare la sua voracità.

 

GEMELLI.

L'alimentazione costituisce un interesse secondario per i nevrotici Gemelli, i quali, mentre mangiano, pensano a cose più importanti, come la libertà, l'amicizia, un bel film, la televisione, la musica e la lettura. Prediligono piatti esotici, ma a volte soffrono di inappetenza e finiscono per assaggiare nuove specialità per provare qualche interesse per il cibo. Spesso abusano di snack, merendine, stuzzichini e aperitivi, e finiscono per non mangiare, perché odiano stare seduti a tavola per ore.

 

CANCRO.

Le bevande sono più importanti del cibo e il latte è l'alimento di questo segno. Spesso è un intenditore raffinato di vini o di pietanze strane. Adora molluschi, crostacei, e segue un'alimentazione turale, bevendo molto. I cibi solidi non lo attirano troppo perché il suo stomaco delicato chiede spesso notevoli sforzi di adattamento, fino a quando scopre la serenità interiore consente di digerire anche i sassi.

 

LEONE.

Una cornice elegante cattura il Leone molto più del contenuto dei piatti che mangia. Tutto ciò che fa spettacolo, snobbismo o élite lo affascina e lo entusiasma. E' caratterizzato da un robusto appetito che cerca di limitare, ma adora i piatti ben curati, presentati bene, il salmone in bellavista, un arrosto cotto al fuoco di legna, il pane fatto in casa. Come padrone di casa eccede nel quantitativo di cibo che offre agli amici, che vorrebbe saziare in segno d'amore.

 

VERGINE.

Il segno che rappresenta la saggezza dietetica vive alcune incongruenze: se vegetariano,può dimenticare la minestrina per amore del cioccolato e abbandonare l'alimentazione naturale per intingoli vari. Tisane e digestivi, saggezza ed equilibrio, crusca e funzionamento dell'intestino sono fattori importanti per le sue scelte dietetiche. Spesso fa dell'alimentazione una missione, che se predica bene e razzola male.

 

BILANCIA.

Sa preparare piatti bellissimi perché sa più di ogni altro armonizzare l'alimentazione con criteri di aroma e di raffinatezza. Maestro di ospitalità, sa offrire con stile ogni stimolo peccaminoso agli amici che frequenta. L'alimentazione diviene un mezzo per raggiungere gli obiettivi che gli stanno a cuore, non eccede in zuccheri o altro perchè il suo aspetto ha il sopravvento.

 

SCORPIONE. Secondo l'astrologia medica l'apparato escretore si identifica con lo Scorpione, che rappresenta l'uomo, inteso come una macchina che mangia, espelle e brucia. Il cibo è un mezzo per vivere, amare, possedere, assaporare, e avvicinarsi alla morte, sempre presente in lui. Genio e sregolatezza, non concepisce il metodo e l'equilibrio, quindi può mangiare molto, ubriacarsi, o vivere in digiuno con la stessa disinvoltura, capace di toccare in ogni caso i vertici. L'acquavite invecchiata, le carni o la selvaggina possono affascinarlo, così come può fustigarsi e abbracciare una dieta vegetariana o macrobiotica.

 

SAGITTARIO.

Per un segno governato da Giove, l'idea dell'alimentazione è eccessiva. Normalmente sobrio, si appaga di un buon cibo ed è felice di cucinare al meglio oppure è un simpatico pasticcione che può riuscire bene nel barbecue o nei cibi cotti alla brace.

 

CAPRICORNO.

La sobrietà di Saturno è proverbiale ed è tipica di chi ha risorse per resistere a lungo, ma preferisce controllare ciò che mangia per non preoccuparsi delle riserve alimentari. L'alimentazione non è un fatto predominante per il Capricorno, che la considera un male necessario, un dovere che raramente si mescola al piacere, una causa di alcuni suoi malesseri cronici, tra i quali la colite, dovuta all'emotività. Questo non lo scoraggia tuttavia dall'essere goloso di sottaceti e dal cibarsi di alimenti non sempre adatti a lui. Non ama i pranzi di società o le riunioni tra gente che vive per mangiare.

 

ACQUARIO.

Non ama il cibo fine a se stesso, ma può provare profonda golosità nei confronti di dolci e alimenti accattivanti, spesso come compenso affettivo. Una bella tavola imbandita lo mette di buon umore e non ha paura di sottoporsi a curiosi esperimenti, come assaggiare cibo liofilizzato o in pillole, e ogni sorta di novità. Mangiare un panino in astronave che vola verso la Luna lo lascia perfettamente indifferente e lo affascina, digerisce anche i sassi. Gli zuccheri sono suoi nemici e non accetta un'alimentazione saggia.

 

PESCI.

Le bevande sono al primo posto, come anche i crostacei, i pesci e i cibi alternativi, anche se il fegato può risentirne. Per loro una dieta non è facile da seguire perché non amano il metodo, l'orario e la programmazione. Un viaggio per mare, vivendo di pesca, può costituire migliore cura disintossicante.

 

Sponsorizzato

Scrivi commento

Commenti: 0