Salsa di pomodoro fatta in casa

C'è una cosa che non compriamo mai al supermercato: la salsa di pomodoro. Quella la facciamo noi ed è un appuntamento fisso che riunisce la famiglia.


Si va dalla raccolta, al lavaggio, alla spremitura.


Poi, raccogliere la salsa di pomodoro nei barattoli è la cosa più facile, ma anche quella che ti da più soddisfazioni perché vedi il frutto del lungo lavoro.


La prima volta che usi la salsa per gli spaghetti è una festa.

Come preparare la assata di pomodoro in casa
Passata di pomodoro

Riunisce la famiglia non solo per passare del tempo insieme, ma anche perché servono più mani.


È un procedimento semplice, ma un po' lungo.


Certamente è più facile andare a comprare la lattina già pronta, ma vuoi mettere la soddisfazione, il sapore fragrante e la certezza che dentro la salsa di pomodoro non ci siano strani additivi?


È un'abitudine antica che sa di buono...

Come preparare la salsa di pomodoro

Preparazione della salsa di pomodoro:

Realizzare la passata di pomodoro non è un procedimento complicato, ma se si vogliono seguire le vere regole, quelle antiche, occorrono almeno due giorni e un bel po' di mani per agevolare i passaggi.


Tutto sta a cogliere i pomodori dell'orto al punto giusto di maturazione e cioè quando sono rossi uniformemente, sempre con il picciolo, che li protegge nelle successive fasi.


Quando sono tutti nelle cassette, i pomodori vanno accuratamente lavati e lasciati ad asciugare per una notte al massimo.


Appena sono perfettamente asciutti, si tolgono i piccioli, quelli che non sono caduti già durate la fase di lavaggio, e poi si schiacciano con un particolare attrezzo simile a un rullo che elimina l'acqua e anche buona parte dei semi.


I pomodori schiacciati vengono messi poi in un altro attrezzo che, in pratica, li frulla e fa uscire oltre al succo anche la polpa sotto forma liquida.


Quando tutti i pomodori sono stati passati, solitamente ripestiamo le bucce, perché sono ancora ricche di succo.


L’estratto di pomodoro ottenuto viene messo in un enorme pentolone e quando si è ristretto a sufficienza è pronto per essere imbottigliato.


I barattoli devono essere attentamente riempiti fino al bordo, né troppo, perché in fase di sterilizza­zione potrebbero scoppiare, né troppo poco, perché altrimenti non riuscirebbe a uscire tutta l'aria presente e la salsa si guasterebbe.


I recipienti vengono tappati accuratamente con delle capsule, rigorosamente nuove e sterilizzate, e vengono poi impilati in grossi pentoloni, pronti per essere bolliti.


Bisogna avere cura di ricoprire il fondo e i fianchi con dei panni per evitare che durante la sterilizzazione, quando l'acqua bolle, le inevitabili vibrazioni facciano urtare le bottiglie contro il metallo.


I contenitori con la salsa di pomodoro si portano a ebollizione e si lasciano così per almeno 20 minuti.


In questo modo si garantisce la lunga conservazione del prodotto.


Il giorno dopo, quando i barattoli sono freddi, si possono estrarre dal pentolone e riporre in un luogo fresco e buio.


Così da noi la salsa di pomodoro non manca mai!


Articoli correlati:


Pomodoro ricco di proprietà e benefici


Pomodori: perchè fanno bene



Scrivi commento

Commenti: 0