Ginseng per perdere peso

Il ginseng contro il rischio di sovrappeso. Quando nel corpo si stanno creando accumuli di grasso, il ginseng con le sue proprietà adattogene interviene per aumentarne il consumo e smaltirli. Il ginseng riduce i trigliceridi e il peso corporeo.


Ginseng per perdere peso
Ginseng

Alcuni ricercatori in Corea hanno sottoposto a trattamento con estratti di ginseng un campione di cavie alimentate con un eccesso di grassi.

 

Il risultato è stata una diminuzione di peso. Questo effetto è stato confermato da numerose altre ricerche che si sono succedute negli anni.

 

Il ginseng secondo alcuni studi produce una riduzione dei depositi di grasso interni, tra cui anche quello viscerale, particolarmente insidioso per la salute e in particolare per il rischio di patologie cardiocircolatorie.

 

Il ginseng risulta efficace anche per ridurre i livelli di trigliceridi e insulina.

 

In seguito a questi risultati si ritiene che il ginseng possa essere utile per la riduzione dell'eccesso di trigliceridi e contro l'obesità.

 

Ancora una volta dunque emerge una duplicità negli effetti del ginseng: da una parte risulta che crea un accumulo di grassi nelle cellule, dall'altra invece ottiene una riduzione di trigliceridi, di grassi depositati e una riduzione di peso corporeo.

 

Come si spiega questa contraddizione?

 

Secondo alcuni ricercatori è motivata dal fatto che il ginseng è un rimedio "adattogeno", cioè ottiene sull'organismo gli effetti di cui ha bisogno nella particolare situazione in cui si trova e risponde alle esigenze specifiche di quel momento.

 

Il ginseng risulta in grado di stimolare le strutture endocrine che sono necessarie a bilanciare gli squilibri che si sono creati nel corpo e a rafforzare l'organismo.

 

Quando occorre una scorta di grassi a difesa del corpo (come nel caso di temperature particolarmente rigide), il ginseng favorisce l'accumulo dei lipidi, che proteggono dal freddo.

 

Invece quando serve un maggior consumo di lipidi o quando essi sono in eccesso nel corpo, gli estratti di ginseng sono in grado di stimolare le funzioni che ne aumentano il consumo e che "disgregano" i depositi adiposi e favorire la perdita di peso.

Decotto e infuso di ginseng per perdere peso

Sponsorizzato

Il decotto di ginseng.

Ecco come si può preparare un decotto dimagrante a base di ginseng, che può essere arricchito con altri vegetali dagli effetti adattogeni.

 

Si versano in un litro d'acqua da 10 a 20 g di radice essiccata tritata; si aggiungono poi (a piacere): 10-15 bacche di goji, 3-5 frutti di giuggiola, 3 grammi di radice di zenzero fresca.

 

Si mescola e si fa bollire per un'ora o anche più, fino a quando una buona parte d'acqua evapora.

 

Di questo decotto si possono bere fino a 3 tazze al giorno e si può far riscaldare ogni volta.

 

Il decotto caldo è più gradito e utile in inverno per combattere il freddo.

 

Anche perché il ginseng aumenta la resistenza alle basse temperature.

 

In alternativa si può conservare freddo in frigorifero e usare per preparare bevande (ma si conserva al massimo una settimana).

 

L'infuso di ginseng .

Se si usa la radice di ginseng in polvere molto sottile si può più correttamente parlare non di decotto ma di infuso di ginseng.

 

Per prepararlo si mette in infusione la polvere nell'acqua bollente in un recipiente coperto per 5-10 minuti.

 

Poi si filtra e si beve l'infuso tiepido.

 

La dose di polvere di radice indicata è di circa 3 grammi e questo infuso di beve una volta al giorno per la durata di 3 o 4 settimane.

 

Articoli correlati:

 

Ginseng: proprietà e benefici

 

Ginseng: Ricetta dei 4 nobili gentiluomini

 

Ginseng e diabete

 

Ginseng e disfunzione erettile

 

Usare il ginseng come cosmetico

 

Ginseng: controindicazioni ed effetti collaterali

 

Sponsorizzato


Scrivi commento

Commenti: 2
  • #1

    sono veramente interessante tutte le notizie che ho lette (sabato, 11 luglio 2015 16:48)


  • #2

    maryna marianna (martedì, 21 giugno 2016)

    voglio da magrire