Ginseng e diabete

Negli ultimi decenni si stanno intensificando le ricerche sulle proprietà del ginseng in relazione alla glicemia e al diabete. Il ginseng infatti risulta avere la proprietà di ridurre la glicemia e di aumentare il tasso di insulina circolante nel sangue.


Il Ginseng contrasta il diabete
Ginseng

Questa proprietà risulta da esperimenti su animali, con un calo glicemia in seguito alla somministrazione di estratti di ginseng. 

 

La capacità del ginseng di ridurre la glicemia è riconosciuta anche dall'Organizzazione Mondiale della Sanità, nella sua pubblicazione dedicata al panax ginseng e alle sue proprietà farmacologiche.

 

I principi attivi presenti nel ginseng a cui viene attribuita questa proprietà sono le sostanze chiamate panaxani, che agiscono sulla glicemia.

 

Anche i ginsenosidi ottengono vari effetti che migliorano la risposta dell'organismo alla presenza di glucosio: riducono la glicemia e nello stesso tempo aumentano la produzione di insulina.

 

Un ginsenoside, quello denominato Rh2, in particolare è utile ad aumentare la sensibilità dell'organismo all'insulina.

 

Studi recenti hanno confermato che il ginseng aumenta la produzione dell'insulina e risulta efficace contro il diabete. Durante una ricerca, a 21 pazienti diabetici insulino-dipendenti sono stati somministrati preparati a base di polvere di ginseng per la durata di 3 mesi.

 

A conclusione di questo periodo, 12 soggetti segnalavano un miglioramento, mentre su 9 pazienti non si registrava alcun risultato. 

 

In 3 pazienti i miglioramenti sono stati tali da interrompere il trattamento con insulina; in 5 altri soggetti la dose d'insulina è stata ridotta e 4 soggetti hanno dimostrato una significativa riduzione dei disturbi collegati al diabete.

 

Gli ultimi esperimenti di laboratorio e gli studi clinici hanno confermato che il ginseng è certamente utile contro il diabete, perché diversi suoi componenti hanno effetti ipoglicemizzanti.

 

In esperimenti di laboratorio tutti i tipi di ginseng hanno dimostrato la capacità di ridurre la percentuale di glucosio nel sangue delle cavie.

 

Un altro dato interessante emerso dalle ricerche è che la riduzione della glicemia prodotta dal ginseng si ottiene anche nelle successive somministrazioni cioè non viene annullata dalla "abitudine" dell'organismo, che continua dunque a reagire positivamente a ogni trattamento.

 

Non è ancora noto l'esatto meccanismo grazie al quale i ginsenosidi riducono il livello di glicemia nel sangue, tuttavia si ritiene che ciò possa accadere perché agiscono sulle proteine che trasportano il glucosio.

 

Un'altra ipotesi suffragata da ricerche sostiene che il ginseng possa aumentare la secrezione di insulina da parte delle cellule del pancreas che svolgono questo compito e che sono chiamate "isolette di Langherans".

 

Infatti i ricercatori cinesi dell'Istituto di scienze mediche di Pechino hanno constatato che i ginsenosidi sono in grado di accrescere significativamente la risposta delle isolette di Langherans alla stimolazione del glucosio.

Il ginseng migliora le condizioni dei diabetici

Sponsorizzato

Il ginseng ottiene un miglioramento generale delle condizioni dei diabetici; da una ricerca è risultato che la somministrazione orale di 200 mg al giorno di estratto di ginseng per 8 settimane a pazienti diabetici non insulino dipendenti ha ottenuto l'effetto di innalzare il morale, aumentare il rendimento fisico e ridurre il tasso di glucosio nel sangue.

 

Sull'uomo l'efficacia terapeutica anti-diabete del Panax ginseng è stata messa alla prova da ricercatori finlandesi, in un esperimento clinico su 36 pazienti affetti da diabete mellito, non insulino-dipendenti.

 

I soggetti sono stati divisi in due gruppi: il primo gruppo trattato per 8 settimane con ginseng, l'altro con placebo.

 

A conclusione del trattamento si è osservata nei pazienti che avevano assunto ginseng una riduzione degli indicici di diabete e un aumento di insulina.

 

La conclusione dei ricercatori è stata che il ginseng può essere considerato un utile coadiuvante nel trattamento del diabete per pazienti non dipendenti dall'insulina.

Il ginseng riduce la produzione di glucosio.

Sponsorizzato

L'effetto positivo del ginseng contro il diabete è dovuto anche al fatto che produce una riduzione della quantità di glucosio circolante nel sangue.

 

In un esperimento giapponese condotto da ricercatori del Dipartimento di nutrizione clinica dell'Università Suzuka, la somministrazione orale di estratto acquoso di radice di ginseng (Panax ginseng) su cavie affette da iperglicemia, ha ottenuto un significativo abbassamento del livello di glucosio nel sangue; questo è accaduto già a distanza di sole 4 ore dalla somministrazione.

 

La polvere di ginseng coreano dunque, come risulta da questo e altri esperimenti, sembra svolgere un'azione simile a quella dell'insulina.

 

Articoli correlati:

 

Ginseng per perdere peso

 

Ginseng; proprietà e benefici

 

Ginseng: controindicazioni ed effetti collaterali

 

Ginseng e disfunzione erettile

 

Usare il ginseng come cosmetico

 

Sponsorizzato


Scrivi commento

Commenti: 0