Dieta per l’Anemia

Con il termine di anemia si intendono quelle condizioni in cui i livelli ematici di emoglobina, la proteina deputata al trasporto dell'ossigeno, sono inferiori ai limiti della norma. Data la complessità della sintesi e dell'assemblamento dell'emoglobina, molte possono essere le cause di anemia.


Dieta per l’Anemia: alimenti consigliati e integratori
Dieta per l’Anemia

Alcune di queste cause di anemia sono dovute a carenze di specifici nutrienti quali il ferro, (l'anemia sideropenica) o la vitamina B12 e l'acido folico (anemia megaloblastica).

 

Esistono numerose forme di anemia e numerosi fattori scatenanti:

spesso essa è determinata da un'alimentazione inadeguata e dalla carenza di nutrienti, come il ferro: una quantità insufficiente di tale minerale nella dieta provoca infatti l'anemia ferropriva, che colpisce molte donne giovani per via del flusso mestruale, mentre la carenza di vitamina B 12 causa l'anemia perniciosa.

 

Una quantità ridotta di emoglobina o una bassa conta eritrocitaria significano minore ossigenazione di organi e tessuti e conducono ad affaticamento, scarsa resistenza e respiro affannoso, soprattutto dopo uno sforzo o alle altitudini elevate.

 

Stile di vita e consigli alimentari.

Per prevenire l'anemia, la dieta deve contenere una sufficiente quantità di proteine e privilegiare i cibi ricchi di ferro, quali carne di manzo, ortaggi a foglie verdi (che sono anche una preziosa fonte di folato), semi, frutta secca, uva sultanina, albicocche e altri tipi di frutta essiccata.

Dieta per l'Anemia: alimenti consigliati e vietati

Sponsorizzato

DIETA PER ANEMIA SIDEROPENICA.

 

ALIMENTI CONSIGLIATI.

Verdura/ortaggi: rughetta, rucola, germogli di soia.

Carne: filetto o bistecca di bovino adulto, vitello, suino, cavallo o maiale cotto alla piastra, ai ferri, alla brace, milza, fegato, rene, polmone, frattaglie preparati come si preferisce.

Pesce: salmone, sgombro, spigola, pagello cotti preferibilmente al vapore, in forno, alla griglia o bolliti.

Dolci e snack: cacao amaro in polvere, cioccolato fondente (da l'85% di cacao in su).

Legumi: fagioli, lenticchie e ceci in umido, in padella e con la pasta, fave fresche.

ALIMENTI VIETATI. 

Latticini, e caffè (riducono l'assorbimento del ferro contenuto negli alimenti).

ALIMENTI SCONSIGLIATI.

(da consumare non in associazione con alimenti ricchi di ferro): crusca, cereali integrali.

 

 

DIETA PER ANEMIA MEGALOBLASTICA DA DEFICIT DI VITAMINA B12.

ALIMENTI CONSIGLIATI.

Carne: frattaglie di bovino, suino ed ovino, cucina piacimento, bistecca e/o filetto di bovino, filetto di maiale, petto di pollo e tacchino cotti ai ferri, in padella, bolliti o al vapore.

Pesce: polipo, sgombri, aringa, merluzzo (bolliti, cotti al vapore o al forno) salmone affumicato o al forno, tonno cotto o in salamoia.

Uova (preferibilmente cotte alla coque o sode).

Latte e derivati, formaggi e latticini: latte, yogurt, formaggi, parmigiano reggiano.

ALIMENTI VIETATI: alcolici.

 

DIETA PER ANEMIA MEGALOBLASTICA DA DEFICIT DI ACIDO FOLICO.

ALIMENTI CONSIGLIATI.

Assumere abbastanza acido folico è difficile dato che il 90% si perde nella cottura e nella conservazione degli alimenti che lo contengono.

Frutta secca: noci, mandorle, nocciole.

Verdura/ortaggi: asparagi, broccoli, carciofi, cavolini di Bruxelles, cavolfiori, agretti, avocado, bieta, kiwi, indivia, lattuga, rucola, pomodori, spinaci.

Anemia: gli integratori di comprovata efficacia.

Sponsorizzato

Trattamento terapeutico dell'anemia.

È necessario fare analisi del sangue per determinare la causa dell'anemia.


Nella terapia sono spesso prescritti integratori di ferro in forma di prodotti tradizionali (quali il solfato di ferro), che causano stitichezza e digestione difficoltosa.


Consigliamo pertanto di usare forme più bio-disponibili, come ferro liquido o chetato, legato a proteine di facile assorbimento. Attualmente, non è raro nemmeno l'uso di acido folico e vitamina B12.


Anemia: integratori di comprovata efficacia.

La vitamina B12 favorisce la produzione di globuli rossi. Assumetene da 500 a 1000 mcg al giorno.


Il ferro è la componente principale dell'emoglobina. Prendetene da 15 a 50 mg al giorno, a seconda della gravita del caso.


La carenza di acido folico è associata a un tipo di anemia, chiamata megaloblastica. La dose terapeutica è di 400-800 mcg al giorno.

 

Altri integratori utili per l'anemia.

Di solito, gli integratori vitaminici e minerali contengono ferro. Seguite le indicazioni riportate sull'etichetta.


La vitamina C favorisce l'assorbimento del ferro e la sua carenza può scatenare l'anemia. Prendetene 500 mg al giorno con il ferro.


La radice di romice giallo favorisce, secondo molti erboristi, l'assorbimento del ferro. Bevete una tazza di infuso oppure 3 o 4 contagocce di tintura due o tre volte al giorno.


Le foglie di ortica sono ricche di minerali, e gli erboristi ritengono che nutrano il sangue. Bevete una o due tazze di infuso due o tre volte al giorno.


Come dimostrano millenni di uso da parte degli esponenti della medicina tradizionale cinese, la radice di dang gui rafforza il sangue.

Bevete una tazza di infuso oppure assumete 2 compresse o 2 contagocce di tintura due o tre volte al giorno.


Attenzione:

Le informazioni sono state tratte da libri, studi e sperimentazioni al riguardo. Prima di praticare qualsiasi attività fisico-sportiva nonché seguire una dieta o, un regime alimentare controllato, consultare il proprio medico.


Sponsorizzato


Commenti: 0