Piramide alimentare mediterranea

Possiamo considerare la nostra alimentazione e gli alimenti come se fossero disposti in una piramide, per esempio “la piramide mediterranea” in cui la base è costituita dai carboidrati. Molti individui li considerano i nemici numero uno della dieta, ma in realtà sono alla base di un'alimentazione corretta.

 


Quali sono i carboidrati?

Sono il pane, la pasta, il riso, i cereali, che, specie se integrali, sono anche una buona fonte di fibre.

 

È necessario ricordare che i carboidrati hanno un bassissimo contenuto di grassi.

 

Ecco alcuni consigli su come alimentarsi con la piramide mediterranea.

 

Mangiate tutti i giorni un bel piatto di pasta o riso conditi con verdure di stagione, sughi magri, senza carne o pollo.

 

Il pane può essere mangiato tranquillamente accompagnandolo con le verdure, soprattutto se integrale (evitate il pane all'olio).

 

Eliminate, se possibile, i grissini, i cracker, i cornetti salati, il pane in cassetta, i salatini perché, contrariamente a quanto si crede, fanno ingrassare, perché contengono grassi e molti additivi chimici.

 

Potete variarli a seconda dei vostri gusti ed esigenze, ma devono restare il fondamento della vostra alimentazione.

 

Sopra i carboidrati, troviamo nella nostra piramide alimentare mediterranea due categorie di alimenti: la verdura e la frutta.

Esse sono una fonte inesauribile di vitamine, sali minerali e fibre; non contengono grassi, a meno che non le friggiate o le innaffiate di olio o, peggio, non le cucciate con il burro: contengono il magnesio che è un prodotto naturale contro l'ansia e lo stress.

 

Pensate che è stato dimostrato che mangiando almeno cinque porzioni abbondanti, principalmente di verdura, si rallentano i processi di invecchiamento cellulare.

 

Infatti la frutta e la verdura sono degli ottimi antiossidanti naturali e ci permettono di rimanere giovani più a lungo.

 

Consumate tre frutti e due piatti di verdura e insalata, oppure tre piatti di verdura e insalata e due frutti.

Piramide alimentare mediterranea: calendario
Piramide alimentare mediterranea

Piramide alimentare mediterranea: osservate il seguente calendario

Gennaio

Broccoli, carciofi, cardi, cavolfiori, cavoli, finocchi, funghi, spinaci, sedano, rape; mele, arance, mandarini e pere.

 

Febbraio

Carciofi, cavolfiori, finocchi, funghi, cavoli, spinaci e rape; mele, pere, arance e mandarini.

 

Marzo

Carciofi, cavolfiori, cavoli, cicoria, finocchi, funghi, lattuga, piselli, rape e spinaci; mele e arance da spremuta.

 

Aprile

Carciofi, carote, cavolfiori, cavoli, fave, funghi, lattuga, piselli, rape e spinaci; mele e arance.

 

Maggio

Asparagi, barbabietole, bietole, broccoli, carciofi, cavolfiori, funghi, indivia, lattuga, porri, rape e spinaci; mele, arance e fragole.

 

Giugno

Asparagi, barbabietole, bietole, broccoli, carote, cavolfiori, cipolle, fagioli, fagiolini, finocchi, indivia, lattuga, patate, peperoni, piselli, pomodori, rape e spinaci; mele, fragole e ciliegie.

 

Luglio

Barbabietole, bietole, broccoli, carote, cavoli, cipolle, fagioli, fagiolini, lattuga, melanzane, patate, peperoni, piselli, pomodori, porri, rape, spinaci, zucchine; meloni, pesche, albicocche, susine.

 

Agosto

Bietole, carote, cavoli, finocchi, funghi, lattuga, melanzane, peperoni, piselli, pomodori, porri, rape, sedano, spinaci, zucca, zucchine; meloni, pesche, angurie, susine.

 

Settembre

Bietole, carote, finocchi, funghi, lattuga, melan­zane, peperoni, piselli, pomodori, porri, rape, se­dano, spinaci, zucca, zucchine; susine, uva, pere.

 

Ottobre

Bietole, broccoli, cardi, carote, cavolfiori, cavoli, finocchi, funghi, lattuga, peperoni, rape, sedano, spinaci, zucca; uva, cachi, pere.

 

Novembre

Bietole, broccoli, cardi, carote, cavoli, cavolfiori, finocchi, funghi, indivia, porri, rape, sedano, spinaci, zucca; mele, pere, cachi e castagne.

 

Dicembre

Broccoli, cardi, cavoli, cavolfiori, cicoria, finocchi, funghi, lattuga, porri, rape, sedano e spinaci; mele, pere, arance, castagne.

 

Tornando alla nostra piramide alimentare mediterranea, sopra alla frutta e verdura, troviamo carne, pesce e formaggi che contengono grassi e sono tossici per la nostra salute, specialmente la carne ed i formaggi, se consumati in grandi quantità.

 

Soprattutto è bene ricordare che.

Il latte ed i suoi derivati vanno consumati il meno possibile perché dannosi per la salute, in quanto contengono molti grassi.

 

I formaggi più dannosi sono quelli grassi, attenzione ai formaggi light, spesso dei formaggi stagionati risultano più digeribili di quelli freschi.

 

Il formaggio più magro è la ricotta.

 

Per quanto riguarda le uova, bisogna precisare che sono alimenti ad alto contenuto di colesterolo e il loro consumo andrebbe limitato a non più di due uova alla settimana, possibilmente non fritte, ma cotte all'occhio di bue, alla coque o sode.

 

Pensate che un'alimentazione grassa ha un effetto negativo sulla psiche del soggetto, tanto che alcuni psicoterapeuti consigliano i pazienti a seguire un regime dietetico controllato.

 

Anche la carne, per magra che sia, può diventare dannosa per la salute, soprattutto quella grassa e bruciata (come può succedere durante la cottura alla griglia); recenti studi hanno evidenziato che un eccessivo introito di carni rosse può incrementare il livello di aggressività dell'individuo.

 

Ecco i consigli per quanto riguarda la carne:

Mangiate la carne solo due volte alla settimana.

Evitate gli insaccati che contengono molti grassi.

Preferite le carni bianche (pollo, coniglio, tacchino, ecc.) a quelle rosse.

 

Consumate il pesce più spesso della carne, se possibile lesso o al vapore, senza aggiunta di maionese o salse, mi raccomando!

 

Il pesce aiuta anche le persone che sono ansiose o depresse.

Ricordiamo che l'American National Cancer asserisce che circa un terzo di tutti i tipi di tumore è correlato ad un'alimentazione sbagliata.

 

Quindi è bene equilibrare il consumo di latte, formaggi e carni rosse, carboidrati semplici e complessi. Una dieta ricca di grassi aumenta i livelli di colesterolo, specialmente di quello così detto cattivo (LDL + VLDL) che può formare a livello delle arterie depositi di grassi che possono costituire delle ostruzioni alla circolazione del sangue arterioso, con tutte le problematiche a ciò correlate, come malattie cardiovascolari, alterazioni della pressione, infarto del miocardio, arteriopatie anche cerebrali.

 

Inoltre un'alimentazione scorretta, oltre a creare i problemi già elencati, può favorire l'insorgenza di patologie relative al metabolismo, come il diabete, o la gotta.

 

Infine, in cima alla piramide alimentare mediterranea, troviamo gli zuccheri e i grassi, come cioccolato, biscotti, caramelle, dolci che contengono sia grassi che zuccheri.

 

Evitate di mangiare o usare in cucina lardo, panna, strutto, pancetta, raramente potrete usare il burro e la margarina.

 

Usate esclusivamente l'olio extra vergine di oliva, spremuto a freddo, possibilmente crudo sopra gli alimenti.

 

Seguire i principi della piramide alimentare mediterranea, come avrete capito, aiuta il benessere fisico e psichico che sono strettamente collegati. È risaputo che il malessere fisico si riflette sulla nostra psiche. È difficile essere sorridenti quando ci viene da vomitare. Allo stesso modo si sta male fisicamente quando si ha il morale a terra: non servono esempi al riguardo!

 

Articoli correlati:

 

Dieta mediterranea dimagrante

 

Cosa mangiare nella dieta mediterranea

 


Scrivi commento

Commenti: 0