Cause della nausea

Nausea, un segnale di allarme e di difesa. Una ricerca approfondita ci dice che la nausea è un segnale di allarme e di difesa. La nausea è una sensazione di profonda avversione verso il cibo, di malessere e fastidio allo stomaco, che, talvolta, può precedere il vomito.

Le cause della nausea
Nausea

In gran parte dei casi la nausea è la conseguenza di condizioni non gravi, come un pasto troppo abbondante o tante curve in un viaggio in auto.

 

Può essere che la nausea arrivi in seguito all'assunzione di cibi avariati o disgustosi o di farmaci e di alcool.

 

Tra i farmaci, che possono provocare la nausea, ci sono soprattutto chemioterapici (usati contro i tumori), digitale (un farmaco per il cuore) e morfina (usata come antidolorifico).

 

Infine una delle cause più comuni di nausea e vomito nelle donne è la gravidanza, specie nel primo trimestre.

 

La nausea si accompagna spesso a ipersalivazione, pallore, aumento del ritmo respiratorio, aumento della frequenza dei battiti cardiaci, anoressia e, come visto prima, vomito.

 

Se la nausea continua per giorni, oppure è molto forte o si vomita tutto ciò che si mangia o si beve, è bene rivolgersi al medico.

 

Nella maggior parte dei casi nausea e vomito possono essere gestiti autonomamente, eventualmente con il consiglio del proprio farmacista di fiducia.

 

Per esempio, è sempre valido il vecchio consiglio della nonna contro la nausea: bere acqua e zucchero a piccoli sorsi.

 

Poi evitare di mangiare alimenti difficili da digerire e preferire pasti piccoli e frequenti piuttosto che colazione, pranzo e cena abbondanti.

 

Si possono usare farmaci senza obbligo di ricetta, che accelerano il passaggio dei cibi dallo stomaco.

 

Esistono farmaci antinausea e antiacidità, che possono essere di aiuto nei casi in cui i disturbi siano legati a condizioni gastrointestinali.

 

Nausea e vomito in gravidanza si combattono con precauzioni, come evitare di assumere troppi liquidi alla mattina e facendo piccoli spuntini con cibi secchi.

 

In gravidanza è di uso comune prendere un po' di zenzero in capsule, perché l'efficacia anti nausea è stata ampiamente dimostrata.

 

Peccato che uno studio scientifico, pubblicato a fine anno 2000, abbia messo in dubbio la sicurezza di tale pianta proprio in gravidanza (l'esperimento è stato condotto su ratti di laboratorio).

 

SE LA NAUSEA CONTINUA PER GIORNI, È BENE RIVOLGERSI AL MEDICO

 


Scrivi commento

Commenti: 0