Dieta Lipotropa bruciagrassi

La dieta lipotropa bruciagrassi è una proposta dietetica che tiene conto delle più recenti ricerche in campo biologico. Si basa sulla scoperta che esistono alcune sostanze, dette lipotrope, che accelerano la combustione dei grassi e la produzione di energia.


dieta lipotropa brucia grassi
Dieta lipotropa

Come funziona la dieta lipotropa.

 

Ormoni, enzimi, vitamine, aminoacidi, acidi grassi insaturi e oligoelementi sono tutte sostanze lipotrope.

 

L'azione benefica di queste sostanze inizia impedendo il deposito del colesterolo sulle pareti delle arterie e prosegue nelle cellule (dove avviene la produzione di energia), con la collaborazione degli ormoni dello stress e delle proteine che supervisionano i depositi di grasso.

 

Tutte queste sostanze pare inviino all'organismo l'ordine di smaltire il grasso.

 

La dieta lipotropa non prevede l'uso di bilance e il calcolo di calorie ma solo due liste, una di prodotti vietati e l'altra di prodotti lipotropi.

 

Si può quindi usare sia a casa sia fuori.

 

Secondo i suoi promotori, la dieta lipotropa determina uno smaltimento dei grassi accumulati 4000 volte più rapido del deposito di nuove scorte

Alimenti vietati nella dieta lipotropa .

Piatti pronti

cibi in scatola

cereali raffinati

salse e condimenti molto grassi (tipo maionese, strutto, grassi idrogenati)

zucchero

dolciumi, torte e pasticcini

palatine e simili

superalcolici, vini da dessert

bevande analogiche zuccherate.

 

Alimenti lipotropi bruciagrassi.

Pesce

crostacei

volatili

fegato

reni

frutta, in particolare quella ricca di vitamina C

verdura

formaggi magri

cereali integrali

soia

oli vegetali pressati a freddo

noci e frutta oleosa

muesli per la prima colazione con cereali integrali macinati al momento.

Dieta lipotropa bruciagrassi: menu completo

Sponsorizzato

DIETA LIPOTROPA BRUCIAGRASSI UN MENÙ TIPO PER UNA SETTIMANA.

 

LUNEDÌ.

Prima colazione : muesli con 75 g di fiocchi d'avena, latte, 1/2 mela, 1/2 pesca, 2 prugne secche, succo di mezzo limone, 1 cucchiaio di miele, 1 cucchiaino di noci tritate.

Pranzo: frittelle di tofu (fatte con tofu schiacciato, cipolla, aglio, succo di limone, farina di frumento integrale, erbe aromatiche); carote; rape; insalata verde.

Spuntino; fette Wasa con formaggio fresco, noci, frutta fresca.

Cena: spiedini di scampi; zucchini brasati a fette; riso integrale alle erbe aromatiche.

 

MARTEDÌ.

Prima colazione: muesli con avena macinata grossolanamente, ricotta magra, latte, mela, succo di mezzo limone, 1 cucchiaio di miele, frutta di bosco.

Pranzo: rognoncini di vitello con funghi prataioli; patate al prezzemolo; sedano.

Spuntino: latte cagliato (o yogurt) con marmellata di mirtilli rossi e formaggio. fresco uniti in una crema, cosparsi di noci tritate; fette Wasa.

Cena: insalata mista (lattuga, cetriolo, finocchio, rapanelli, carota, pomodoro, peperone, sedano di Verona, cipolla) con un uovo sodo, condito con una salsa di tofu (o ricotta), capperi, erba cipollina, prezzemolo, senape, succo di limone e olio extra vergine di oliva.

 

MERCOLEDÌ.

Prima colazione: muesli con farro macinato grossolanamente, 2 cucchiai di semi di zucca, 2 cucchiai di uvetta, pera, succo di arancio, kefir.

Pranzo: petto di tacchino a strisce, rosolato con poco olio; insalata di peperoni, carote, rapanelli e cetrioli.

Spuntino: pompelmo, kiwi e ciliegie.

Cena:rotolini di salmone affumicato ripieni di ricotta magra con erbe aromatiche; pane tostato; insalata verde.

 

GIOVEDÌ.

Prima colazione: muesli con fiocchi di frumento, yogurt al naturale, acqua, banana, ciliegie, pera, succo di limone, noci tritate.

Pranzo: fegato di vitello con purea di patate; pomodori al gratin.

Spuntino: yogurt al naturale con fragole fresche, succo di limone, zucchero vanigliato, semi di sesamo tostati (frullare il tutto).

Cena: petto di pollo lesso, condito con una marinata di maionese, yogurt, salsa di pomodoro, succo di limone ed erbe aromatiche, guarnito con ananas e insalata verde.

 

VENERDÌ.

Prima colazione: muesli con fiocchi di segale, formaggio fresco, latte, acqua, olio di sesamo, succo di olivello spinoso, sciroppo d'acero, kiwi.

Pranzo: filetti di sogliola; spinaci; riso; carote.

Cena: fette Wasa spalmate con una crema fatta al momento: ricotta, yogurt, sale, pepe, succo di limone; guarnire con semi di zucca e di girasole, crescione e rapanelli filetto di salmone ai ferri; avocado e pomodoro in insalata; lattuga.

 

SABATO.

Prima colazione: muesli con fiocchi di avena, semi di lino, yogurt, acqua, sciroppo d'acero, fragole, banana, mela, pera.

Pranzo: zuppa di pollo con verdure (carote, sedano rapa, cipolle, peperoni, erbe aromatiche.

Spuntino: corn flakes con yogurt al naturale, miele, noci tritate.

Cena: verdure crude miste (sedano a coste e sedano rapa, carote, peperoni, zucchini) con una salsa di yogurt, prezzemolo, erba cipollina, succo di limone.

 

DOMENICA.

Prima colazione: muesli di frumento macinato grossolanamente, panna acida, acqua, succo di mezzo limone, mela, pera, pinoli, due albicocche, 5 chicchi d'uva.

Pranzo: filetto di maiale; broccoli con mandorle a schegge; patate lesse.

Spuntino: macedonia di arance, kiwi e more, condita con mezza arancia e zucchero vanigliato.

Cena: insalata di gamberetti, cetriolo, lattuga riccia e cipolla, condita con salsa di maionese, yogurt e succo di limone.

 

Dove si può fare la dieta lipotropa bruciagrassi.

Ovunque: a casa, al ristorante, durante le vacanze. Basta avere a portata di mano un elenco degli alimenti 'lipotropi', che, per fortuna, sono tanti e di vario tipo.

 

INDICAZIONI.

Sovrappeso e depositi di grasso localizzati.

 

CONTROINDICAZIONI.

A lungo termine la dieta lipotropa è leggermente carente di carboidrati.

Per chi svolge attività fisica e ancor più per chi pratica dello sport di resistenza, richiede comunque degli adattamenti.


La filosofia della dieta lipotropa bruciagrassi.

 

Lipotropa significa letteralmente che "mangia i grassi" ed esistono molte sostanze che svolgono questa funzione: ormoni, enzimi, vitamine (come B4, B6, B12, acido folico, colina, inositolo, vitamina C), aminoacidi (come metionina, lisina, carnitina), oligoelementi (iodio), acidi grassi (acido linoleico).

 

La loro azione comincia nello stomaco e nell'intestino, dove rendono trasportabile e utilizzabile il colesterolo. impedendone il depositarsi, e continua nei mitocondri. quella parte delle cellule dove avvengono la 'combustione' e la produzione di energia.

 

I lipidi vengono così diretti dove ve n'è maggior bisogno: nelle membrane poste a protezione intorno a ogni cellula, intorno agli organi vitali come 'cuscinetti': sotto la pelle, per garantire la termoregolazione e... un aspetto fresco della pelle stessa.

 

Anche gli "ormoni dello stress" (attivati in situazioni come senso di pericolo, forti sbalzi di temperatura, prolungati sforzi fisici o psichici) hanno un ruolo importante perché danno all'organismo il segnale di liberare i lipidi dalle cellule, allo scopo di rendere disponibili le "energie di difesa'.

 

Gli ormoni dello stress e le proteine G. i supervisori dei depositi lipidici, sono in stretta collaborazione con le sostanze lipotrope nel dare a tutte le cellule il comando di far uscire le sostanze grasse, con un effetto generale dimagrante.

 

Secondo i ricercatori statunitensi, i cuscinetti di grasso intorno a fianchi, pancia, glutei e cosce si scioglierebbero a un ritmo quattromila volte più veloce, rispetto al deposito di nuove scorte, se l'organismo venisse rifornito in quantità sufficienti della materia prima utile, cioè delle sostanze lipotrope bruciagrassi.

 

Ti potrebbe interessare anche: 

 

Alimenti brucia grassi

 

Dieta senza grassi

 

Dieta del minestrone bruciagrassi

 

Sponsorizzato

Scrivi commento

Commenti: 0