Frutta e verdura per dimagrire.

Frutta e verdura per dimagrire
Frutta e verdura

Perché una dieta dimagrante funzioni, ma al tempo stesso sia anche sana, sostenibile, gustosa e allegra, deve assolutamente contemplare un consumo abbondante di verdura e una significativa presenza di frutta.

 

Vediamo il perché di questa lapidaria affermazione con una veloce rassegna degli effetti positivi di frutta e ortaggi.

Perchè la frutta e le verdure ci aiutano a dimagrire?


Le verdure, grazie al contenuto elevato di acqua e fibra, sono voluminose e quindi saziano molto. E sentirsi sazi quando si è a dieta di solito è un miraggio.

 

In virtù dello scarsissimo apporto di sostanze energetiche, le verdure, pur saziando, forniscono pochissime calorie. E sentirsi sazi senza sensi di colpa è un altro miraggio.

 

Le verdure, specie se crude, richiedono una masticazione protratta.

Masticare a lungo determina un notevole senso di sazietà, cioè ci si sente pieni più in fretta grazie al fatto di aver masticato tanto, anche avendo mangiato poco. Ingannare lo stomaco quando si è a dieta è molto utile.

 

Ortaggi e frutta regolarizzano il funzionamento intestinale e aiutano a prevenire o ridurre l'antiestetico e fastidioso gonfiore addominale.

 

La presenza di verdure in un pasto evita bruschi ed eccessivi innalzamenti della glicemia (zucchero nel sangue) durante la digestione. Questo effetto, molto positivo per il metabolismo, ha un risvolto altamente strategico per chi è a dieta: fa durare più a lungo il senso di sazietà. In pratica l'appetito si farà sentire più tardi!

 

Ortaggi e frutta, essendo belli, buoni e colorati, riescono anche ad appagare i sensi e a nutrire lo spirito, cosa di cui c'è sempre molto bisogno quando si è a dieta! E non solo in quel caso, ovviamente.

 

Spero che non ci siano più dubbi: le verdure sono il più grande alleato per chi vuole dimagrire!

E' vero che mangiare molta frutta e verdura fa bene all'organismo?

I dietologi consigliano a tutti di mangiare molta frutta e verdura ogni giorno: almeno cinque porzioni, ognuna delle quali può essere costituita da un frutto singolo, come una mela o un'arancia, da uva o fragole, quante ce ne possono stare in una tazza da té, da un paio di cucchiai da tavola pieni di verdura cotta,

da un bicchiere di succo di frutta naturale o da una bella scodella di insalata.

Una dieta ricca di frutta e di verdura ha generalmente un contenuto ridotto di grassi e proteine ed è associata a un basso rischio di malattie degenerative.

 

Frutta e verdura sono un'ottima fonte di fibre, minerali e vitamine, specialmente quelle "antiossidanti" (vitamina E, beta-carotene, cioè una forma della vitamina A, e vitamina C) che aiutano a proteggere le cellule dall'invecchiamento e dalle malattie, come pure di una serie di composti diversi (per esempio, flavonoidi) che, pur non essendo dei nutrienti, esercitano un'azione protettiva sull'organismo.

 

Non è difficile assumere cinque porzioni di frutta o verdura: basta cominciare con un frutto alla prima colazione, mangiarne un altro come spuntino di metà mattina, poi una porzione di insalata o di altra verdura a pranzo e, infine, due porzioni di verdura o di insalata a cena.

Diamo la preferenza all'olio extravergine d'oliva

Non scivolate sull'olio!

 

Un necessario avvertimento. Anche se è vero che le verdure come tali non danno quasi calorie, possono però diventare il subdolo veicolo dei supercalorici grassi da condimento, olio in prima linea.

 

Sapeste quante persone non si capacitano di come non riescono a dimagrire pur mangiando solo grandi insalate.

 

Il problema è che quelle insalate vengono condite con troppo olio e alla fine sono più energetiche di un piatto di pizzoccheri!

 

Quindi per chi vuole perdere peso il consiglio è di usare l'olio con moderazione, ricordando che un solo innocente cucchiaio corrisponde a ben novanta calorie.

Ma in nessun caso bisogna eliminare l'olio dalla dieta, perché oltre all'energia apporta vitamine e altre sostanze indispensabili per la salute.

 

Diamo la preferenza all'olio extravergine d'oliva che, oltre a far bene, è anche molto saporito e ne basta poco per apprezzarne l'aroma.

 

Poi comunque ci si può sbizzarrire con aceti di vino o di mele, limone, salsa di soia, worcester, senape, tabasco.

 

Tutti condimenti sfiziosissimi a zero calorie!


Scrivi commento

Commenti: 0